17 febbraio 2019 - Ultimo aggiornamento alle 18.38
caronte manchette sx e dx dal 28/08 a fine contratto 17/11
caronte manchette sx e dx dal 28/08 a fine contratto 17/11
Catania

Il 15 febbraio 

“Come se nulla fosse accaduto”, il film di Palumbo alla Fondazione Brodbeck di Catania

31 gennaio 2019

La Fondazione Brodbeck ospiterà, venerdì 15 febbraio  alle 20, la proiezione del film “Come se nulla fosse accaduto” che verrà preceduta da un’introduzione dell’autore, Gioacchino Palumbo.

Il film, girato a Catania e dintorni, racconta l’incontro e la storia d’amore di Giulio, un quarantenne che ritorna in Sicilia dopo molti anni, e due gemelle, legate fra loro da un forte rapporto simbiotico, Vera e Line. Quest’ultima lavora  come attrice ed è impegnata nelle prove teatrali de La dodicesima notte di William Shakespeare, un’opera il cui intreccio narrativo ha inquietanti analogie con le vicende del suo vissuto.

come-se-nulla-fosse-accaduto-un-film-di-gioacchino-palumbo-ilenia-maccarroneIl lungometraggio firmato da Gioacchino Palumbo vuole essere una riflessione sul tema del doppio, del gioco di rimandi tra teatro, cinema e vita, tra verità e finzione, sulle trame del destino, sugli incontri casuali che cambiano le nostre vite, su ciò che di più imperscrutabile unisce e divide due persone. Che cosa lega profondamente due persone? Esistono le affinità elettive? O sono solo assonanze illusorie, momentanee? O qualcosa che risuona solo in una parte limitata del nostro paesaggio interiore? Cosa significa conoscere l’altro? Cosa resta di oscuro e non conosciuto? È sempre bene dare un nome alle ombre?

Gioacchino Palumbo è  regista, autore e docente teatrale, cineasta. Ha scritto e/o diretto una cinquantina di spettacoli teatrali presentati in rassegne nazionali e internazionali, Teatri stabili (Teatro Stabile di Catania e di Palermo), Istituti di cultura, Università. Ha curato regie televisive per la RAI-radiotelevisione italiana, cortometraggi, filmati prodotti da Università. Dal 1981 conduce laboratori di recitazione ed espressione corporea, in Italia e in Europa (Spagna, Germania, Svizzera, Russia), seguendo un proprio metodo che privilegia l’integrazione psicocorporea e la consapevolezza, (progetto Archedrama).

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Non sono mai Bianche

Chi sa quante volte era ritornato su quel posto con la mente. Ci tornava costantemente rivivendo la stessa mattinata, sempre la stessa, per cercare dove quella volta aveva sbagliato. Aveva poco più che trenta anni e lavorava da sempre.
LiberiNobili
di Laura Valenti

Figlio inferiore e padre superiore

Le paturnie e i pensieri ossessivi sono alimentati dagli oggetti interiorizzati, dalla rappresentazione interna dei genitori, in questo caso, specialmente, del padre, idealizzato come uomo superiore, contro lui che è, invece, l’uomo inferiore.