Commercio, Turano: "In Sicilia i saldi anticipati al 1° luglio" :ilSicilia.it

Lo ha stabilito l'assessore regionale Mimmo Turano

Commercio, Turano: “In Sicilia i saldi anticipati al 1° luglio”

15 Giugno 2018

I saldi estivi in Sicilia si svolgeranno dal 1° luglio al 15 settembre, lo prevede il decreto dell’assessore regionale alle Attività produttive, Mimmo Turano.

La decisione dell’assessore è arrivata al termine dell’incontro con le organizzazioni di categoria maggiormente rappresentative a livello regionale e le associazioni di consumatori che si sono espresse a favore dell’anticipo dei saldi estivi.

Abbiamo optato per un anticipo dei saldi – spiega Turano – perché  siamo convinti che il provvedimento sia un beneficio per i commercianti e per le famiglie che potranno anticipare qualche spesa fuori programma“.

E’ anche un modo per riuscire ad intercettare il flusso di ‘turisti dello shopping’ di quanti sceglieranno la Sicilia come meta per le loro vacanze estive e sono attratti in modo crescente dall’unicità dei prodotti Made in Italy” conclude l’assessore.

Confesercenti Sicilia è favorevole all’anticipo dei saldi in Sicilia decretato dall’assessore alle Attività Produttive ”Anticipare i saldi di una settimana – afferma Francesca Costa, responsabile dell’area Commercio di Confesercenti Sicilia – è un’importante occasione per accrescere le opportunità di vendita a sostegno delle attività del commercio. Fra l’altro consentirà di intercettare un flusso di siciliani che non hanno ancora lasciato le città per le ferie estive e, contemporaneamente, è un periodo in cui i turisti sono più presenti sia nelle città d’arte che nelle zone balneari”.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Io guardo e rido, in questo momento

Io credevo che il vecchio mondo, i grandi popoli stessi avrebbero condiviso la loro parte migliore per far nascere una Europa grande unica e coesa che desse il meglio di sé stessa e invece alle prime difficoltà serie, abbandonati codici e decimetri, son venute fuori le profonde differenze e gli egoismi.
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

“Calati juncu, ca passa la china”

Al famoso termine‘resilienza’, oggi abusato ben oltre il campo d’indagine della psicologia, perché fa trendy ed è dunque omologato e omologante, voglio opporre un proverbio siciliano: “Calati juncu, ca passa la china”, ovvero “Giunco, piegati per fare passare la piena del fiume”
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Covid 19: cosa è bene sapere

Tutti e tre questi virus hanno come serbatoio animale i pipistrelli. Il passaggio delle infezioni virali da animale a uomo sono molto rare ma nel caso dei coronavirus sopra riportati il virus è riuscito a passare nell’essere umano e si è diffuso da persona a persona