Commercio, Turano: "Una normativa regionale al passo con i tempi" :ilSicilia.it

Il ddl della Regione

Commercio, Turano: “Una normativa regionale al passo con i tempi”

di
19 Febbraio 2021

Un altro passo avanti, condiviso, verso il Testo Unico del Commercio. Ieri a Palazzo d’Orleans l’assessore alle Attività produttive, Mimmo Turano, ha incontrato i rappresentanti dei Comuni e delle associazioni di categoria per ricevere e discutere proposte e integrazioni alla bozza del disegno di legge predisposta dall’assessorato per regolamentare il settore con una disciplina organica e unitaria.

All’incontro, hanno partecipato i rappresentanti dell’Anci Sicilia e di Confcommercio, Confeserenti, Cidec, Confimprese Sicilia, Assoimpresa, Federdistribuzione, Agci, Unimpresa Sicilia, Confimpresa Euromed, Asnali, Legacoop, Confcooperative, Unci Sicilia, Unicoop Sicilia, Ue Coop Sicilia.

“Sono molto soddisfatto – sottolinea l’assessore Turanodel confronto con le associazioni sulla bozza di riforma voluta dal Governo Musumeci. Abbiamo raccolto apprezzamento unanime sull’impianto della legge e sul metodo di lavoro incentrato sulla condivisione. L’obiettivo comune è dotare la nostra Regione di una normativa al passo con i tempi, che possa tutelare le realtà commerciali più piccole nel confronto con la grande distribuzione e affrontare la sfida della ripresa dopo le difficoltà determinate dall’emergenza sanitaria”.

“Nei prossimi giorni valuteremo i suggerimenti ricevuti con l’intento di recepirli, se coerenti con lo spirito della norma, per poi approvare il testo in giunta e inviarlo rapidamente all’Assemblea regionale siciliana”.

La nuova legge sul commercio arriva dopo l’ultimo intervento legislativo del 1999 ed è caratterizzata da novità riguardanti il decentramento di competenze verso gli enti locali, la valorizzazione e il recupero dei centri storici, la salvaguardia delle botteghe storiche, l’innovazione e la semplificazione amministrativa, e l’attivazione di misure finanziarie per lo sviluppo del sistema del commercio.

Tra le novità c’è l’istituzione dello Strumento integrato dell’apparato distributivo (Siad) che, da un lato, integra gli
strumenti urbanistici, introducendo la disciplina di dettaglio sulle localizzazioni commerciali e, dall’altro, regola in maniera unitaria la localizzazione di strutture di commercio, ponendo fine alla frammentazione di atti e competenze.

Il testo di legge interviene anche in materia di commercio equo e solidale, sul sistema e le modalità di vendita e diffusione della stampa quotidiana, introduce la disciplina di settori specifici del commercio, materie  mai normate precedentemente in ambito regionale.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

“La casa di carta”, da flop a fenomeno planetario

Nel maggio del 2017 in Spagna viene messa in onda per la prima volta la serie tv "La casa de papel" che, dopo un lusinghiero iniziale consenso di pubblico, vede diminuire rapidamente gli ascolti - tanto che al termine della seconda stagione i produttori e di conseguenza il cast ritengono concluso il progetto

La GiombOpinione

di Il Giomba

L’epoca dell’ansia

Accusano i giovani di non buttarsi e di aver sempre più paura: siamo sicuri che sia soltanto colpa loro? Non sempre, infatti, le cose sono come sembrano...

Blog

di Renzo Botindari

Sei sempre tu “uomo del mio tempo”

E si, ci sono periodi e questi sono quelli delle mutazioni genetiche, i più fortunati stanno afferrando le scialuppe di salvataggio e qualcuno ha pure fatto fuoco su gli altri fuggitivi pur di avere un posto, gli altri provano a rifarsi una verginità
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin