Comunali, tutti i nomi dei sindaci eletti e di chi va al ballottaggio :ilSicilia.it

I risultati delle elezioni amministrative

Comunali, tutti i nomi dei sindaci eletti e di chi va al ballottaggio

di
29 Aprile 2019

Erano 34 i comuni siciliani che andavano alle urne ieri 28 aprile. Ecco i nomi di tutti i sindaci eletti al primo turno  in Sicilia nella tornata elettorale e di chi se la giocherà ai ballottaggi – nei comuni di Caltanissetta, Gela, Castelvetrano, Mazara del Vallo e Monreale – che si terranno il 12 maggio.

Per quel che riguarda la provincia di Agrigento, ad Alessandria della Rocca vince Giovanna Bubello. A Caltabellotta, dovrebbe farcela Calogero Cattano Naro, anche se il dato non è ancora definitivo. A Racalmuto passa Vincenzo Maniglia, mentre a Santa Elisabetta il nuovo sindaco è Domenico Gueli.

Caltanissetta era l’unico dei capoluoghi di provincia che andava alle urne. Qui andranno al ballottaggio il candidato del centrodestra Michele Giarratana, e quello del Movimento Cinque Stelle, Roberto Gambino. A Gela se la giocheranno Lucio Greco e il candidato di Lega e Fratelli d’Italia Giuseppe Spata. Vincenzo Marino eletto a primo turno a Mazzarino. Nell’Ennese, l’unico comune in cui si votava era Aidone. Qui ha avuto la meglio Nuccio Chiarenza.

In provincia di Palermo, a Bagheria passa Filippo Tripoli, mentre a Bompietro ecco Pier Calogero D’Anna. A Borgetto passa Luigi Garofalo. A Cinisi arriva Gian Giacomo Palazzolo. A Monreale andranno al ballottaggio Alberto Arcidiacono appoggiato da liste civiche di destra e Diventerà Bellissima, e il sindaco uscente Piero Capizzi. A Roccamena passa Giuseppe Palmeri.

Diversi i comuni in cui si votava nella provincia di Catania: ad Aci Castello passa Carmelo Scandurra. A Motta Sant’Anastasia confermato il leghista Anastasio Carrà. A Ragalna arriva Salvatore Chisari, mentre a Zafferana Etnea ecco Salvatore Russo.

Nel Messinese si andava al voto a Brolo, dove passa il candidato sindaco Pippo Laccoto. A Condrò vince Giuseppe Pietro Catanese, mentre a Forza d’Agrò ad avere la meglio è Bruno Miliadò. A Leni passa Giacomo Montecristo. A Longi arriva Antonino Fabio. A Mandanici passa Giuseppe Briguglio. A Oliveri il sindaco è Francesco Iarrera, mentre a Rometta arriva Nicola Merlino. A Spadafora passa Tania Venuto, a Tortorici, invece, ecco Emanuele Galati Sardo.

Nella provincia di Trapani si votava nei comuni di Calatafimi, dove passa Antonino Accardo, e Castelvetrano: qui andranno al ballottaggio Calogero Martire del centrodestra ed Enzo Alfano del Movimento Cinque Stelle. A Mazara del Vallo vanno al ballottaggio Salvatore Quinci e il leghista Giorgio Randazzo. A Salaparuta vince Vincenzo Drago. A Salemi, infine, sindaco è Domenico Venuti.

Leggi anche: 

Amministrative, i risultati in Sicilia: Lega bene ma non sfonda, male i 5 Stelle. Ecco chi ha vinto

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

La Cosa Giusta

Il mio mondo è pieno di individui che hanno preso le scorciatoie e che con la loro scarsa morale minano alla base giornalmente i nostri principi essendo esempio di una classe vincente

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Fine del Referendum?

Il voto delle amministrative del 12 giugno, i suoi risultati, con l’esultanza dei vincitori e la delusione degli sconfitti con il carico di polemiche e di recriminazioni, ha messo in ombra fino alla sua rimozione

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.