Comune di Palermo: giunta stanzia 16 milioni per la copertura di extracosti Rap :ilSicilia.it
Palermo

la delibera

Comune di Palermo: giunta stanzia 16 milioni per la copertura di extracosti Rap

di
31 Luglio 2021

È stata approvata ieri dalla Giunta comunale una delibera – la 305 del 30 luglio 2021, che si allega – inerente all’undicesima applicazione dell’avanzo di amministrazione presunto relativamente all’annualità 2021 in esercizio provvisorio.

La quota vincolata e accantonata del risultato di amministrazione disponibile ammonta complessivamente ad € 26.670.757,14. Le poste più significative sono i circa 16 milioni di euro (per la precisione  € 16.100.000) destinati a coprire gli extracosti sostenuti da Rap a seguito della chiusura della sesta vasca discarica di Bellolampo; gli oltre cinque milioni (€ 5.070.757,14) vengono destinati al settore scolastico, mentre € 4.300.000 complessivi serviranno per finanziare alcuni progetti relativi al settore della Cittadinanza Solidale. Infine, un contributo di € 200.000 viene destinato alla Fondazione Teatro Massimo di Palermo per il completamento dell’impianto antincendio.

“Con la delibera di giunta – spiega l’assessore al Bilancio e rapporti con Rap, Sergio Marino si è provveduto a destinare le somme ancora disponibili sul plafond dell’avanzo vincolato pari 33 milioni circa. L’avanzo disponibile pari a circa 26 milioni, al netto dei 7,3 milioni già utilizzati è stato destinato per diverse finalità con particolare attenzione al sociale ed alla scuola. Di particolare importanza e la destinazione di 16,1 milioni destinati alla Rap per la copertura degli extracosti sopportati nel 2020 per conferire fuori Palermo i rifiuti a seguito della chiusura della sesta vasca. 
Un impegno assunto dal sindaco per garantire alla rap ulteriore solidità finanziaria e consolidare un clima di serenità nei rapporti con le rappresentanze dei lavoratori”.

Per l’assessora alla Cittadinanza Solidale, Maria Mantegna“l’approvazione delle delibere  consentirà al settore della Cittadinanza Solidale, attraverso le variazioni delle previsioni di spesa, di gestire i servizi necessari per minori e famiglie e realizzare concretamente la pianificazione e programmazione degli interventi in loro favore”.

Attraverso l’approvazione di questo atto – sottolinea l’assessora alla Scuola, Giovanna Marano – si liberano  risorse per garantire il funzionamento dei servizi dedicati alla prima infanzia e numerosi contributi destinati alle famiglie e alle imprese educative accreditate . Tali contributi saranno dedicati  sia per tutelare il diritto allo studio per alunne ed alunni della prima fascia dell’obbligo ,sia per agevolare il diritto ad una educazione di qualità di bambine e bambini sin dalla nascita”.

Il documento:

Proposta N 305 del 30-07-2021

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Dagli sceneggiati alle serie TV

Mi sono avvicinato alla serialità televisiva negli anni 70, quando esisteva solo la Rai che trasmetteva con grande successo di ascolti, quelli che a quei tempi venivano chiamati sceneggiati tv
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.
Banner Italpress

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin