Comune di Palermo, il Consiglio dice sì all'ampliamento della Giunta :ilSicilia.it
Palermo

Presenti 31 tutti favorevoli

Comune di Palermo, il Consiglio dice sì all’ampliamento della Giunta

17 Ottobre 2019

Una seduta a Sala delle Lapidi non programmata quella di oggi, sul tavolo l’adeguamento dell’art.45 dello statuto comunale alla legge regionale del 3 aprile 2019 che permette al sindaco Leoluca Orlando di nominare ulteriori 3 assessori da inserire nella sua Giunta per distribuire ulteriormente le deleghe.

Sabrina FigucciaImpossibile accettare l’inerzia di questo consiglio comunale che tra le fila della maggioranza trova grande confusione e tra quelle dell’opposizione qualche sciocco servitore – ad affermarlo Sabrina Figuccia, consigliere comunale Udc che aggiunge – per questo oggi sono uscita dall’Aula nell’ottica di lanciare un messaggio chiaro a tutti i miei colleghi, è vero infatti che quello di oggi era un atto di adeguamento alla norma regionale, ma è anche vero che la politica può scegliere e deve a mio avviso capire se stare dalla parte dei cittadini o di chi chiede solo poltrone. Dopo questo voto rispetto al quale non mi sono resa complice in alcun modo, il Sindaco è stato legittimato stasera anche dal consiglio comunale e pertanto a lui l’onere di esprimersi sull’ampliamento della Giunta da 8 a 11 assessori, se è vero infatti che a Roma si tagliano i parlamentari allora mi auguro che Palermo non vado controcorrente e che quindi eviti la creazione di altri inutili poltrone“, conclude Sabrina Figuccia.

Sandro Terrani

Sandro Terrani, capo gruppo del Mov139, ha affermato “Ancora una volta, insieme ai consiglieri del Mov139, Valentina Chinnici e Paolo Caracausi, non abbiamo fatto mancare il sostegno al Sindaco e alla sua Giunta, a differenza di qualche altro gruppo che ogni tanto si ammutina così come è avvenuto nella seduta di martedì, per la presa d’atto della modifica dell’art. 45 dello statuto, che riguarda l’allargamento della giunta da 8 ad un massimo di 11. Bene ha fatto il Presidente del Consiglio Comunale a convocare il Consiglio, per approvare subito la modifica“.

Come sempre noi dell’opposizione abbiamo garantito che perfino una presa d’atto di una legge regionale venga approvata – afferma Fabrizio Ferrandelli, leader di +Europa –  Pur assistendo allo sconcertante gioco di potere e di avvertimenti dentro la maggioranza che Usa questa opportunità come l’ennesima occasione di lottizzazione politica e di giochi di forza per ottenere deleghe di peso. Il sindaco avrebbe il dovere di riferire in aula e chiarire la natura di questo ricatto d’Aula“.

I momenti di difficoltà in una maggioranza, soprattutto se é “sui generis” nella sua composizione come lo è la nostra, ci possono pure stare, ma l’importante è avere la capacità di ricompattarsi quando é necessario farlo, e questo è quello che è avvenuto oggi con l’approvazione della modifica dello Statuto“, afferma Massimo Giaconia, consigliere comunale di Palermo 2022.

Questo modo di operare dovrebbe essere una costante per la maggioranza, troppi atti importanti per la nostra città sono arenati all’ordine del giorno da tanto tempo. Penso, ai regolamenti della Gestione Rifiuti, dei Dehors, dell’Inclusione Sociale, dei Giardini Condivisi e Orti Urbani, Pubblicità e tanto altro che se approvati darebbero respiro alla Città su diversi fronti. Attendo con impazienza la riunione di maggioranza convocata dal Sindaco per mercoledì 23, con la speranza che da lì si possa ripartire avendo come unico obiettivo il bene di Palermo”, conclude Massimo Giaconia.

igor-gelarda_-elio-ficarraLa lega lascia l’Aula perché non vuole assistere a questo vergognoso teatrino di una maggioranza che non riesce a trovare un filo logico e soprattutto non è più in grado di dare risposte a questa città“, affermano Igor Gelarda ed Elio Ficarra della Lega.

Gianluca InzerilloNon siamo mai stati contrari all’atto, come abbiamo dichiarato anche precedentemente, non abbiamo condivisole modalità della richiesta di prelievo che ribadiamo che non era stata concordata nella capigruppo, non abbiamo messo in discussione il nostro supporto a questa maggioranza ma abbiamo sempre chiesto condivisione nell’azione di governo di questa città. Noi desideriamo partecipare all’azione politica per il bene della città“, afferma il gruppo Sicilia Futura.

Il nostro gruppo M5S non poteva che votare favorevolmente rispetto a una modifica dello Statuto comunale che si limita a prendere atto di una legge regionale già in vigore. Il nostro unico auspicio rispetto al possibile aumento del numero degli assessori riguarda l’effettivo efficientamento dei servizi per i cittadini, stanchi di non trovare le opportune risposte. Avevamo proposto un OdG che non è stato accolto, nel quale impegnavano il Sindaco e l’Amministrazione, in caso di ampliamento dell’attuale Giunta comunale, a redistribuire la somma complessiva ad oggi destinata agli otto Assessori comunali, per pagare i compensi anche degli altri componenti che saranno eventualmente aggiunti, percorrendo in tal modo la via di un contenimento, o tutt’al più di un mantenimento, dei costi per l’Amministrazione comunale. Come da tempo chiediamo dai banchi dell’opposizione è quantomai necessario e urgente poter contare su un assessore allo Sport”, afferma il gruppo M5s Palermo.

Giulio Tantillo

Si è trattata di una presa d’atto che non implica l’aumento della Giunta, ma mi sembra corretto che la quinta città d’Italia abbia qualche assessore in più, questo consente di redistribuire le deleghe alleggerendo qualche assessore già gravato da diverse funzioni. Mi auguro che il sindaco redistribuire le deleghe accorpando le società partecipate che al momento sono alla sbando. A questa città occorre un assessorato al Verde, al decoro e alla vivibilità“, ad affermarlo Giulio Tantillo, capogruppo di Forza Italia

 

 

LEGGI ANCHE:

Giunta di Orlando da 8 a 11: votata la modifica dello statuto, nuovo strappo in maggioranza

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Sembra facile?

"A volte sentire parlare la massa ti mette nelle condizioni di dover contare fino ad un milione per non esplodere in violente risposte davanti a palesi affermazioni ipocrite o davanti alle omissioni". Dal blog Epruno, di Renzo Botindari
LiberiNobili
di Laura Valenti

Caino e Abele

L’odio tra fratelli genera nei genitori un forte dispiacere. Si chiedono: “dove abbiamo sbagliato?”. Trovare il colpevole non serve a risolvere la questione. Provate a studiare una soluzione di compromesso e, se non trovate terreno fertile, considerate le ragioni divine di questo impasse.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.