Comune di Palermo, il prefetto sospende Lo Cascio e Terrani. Ecco chi potrebbe subentrare :ilSicilia.it
Palermo

MILENA GENTILE E CLAUDIA RINI PRONTE A SUBENTRARE

Comune di Palermo, il prefetto sospende Lo Cascio e Terrani. Ecco chi potrebbe subentrare

di
29 Febbraio 2020

Giovanni Lo Cascio e Sandro Terrani sono stati sospesi dal ruolo di consiglieri comunali.

Questa è la decisione presa dal prefetto Antonella De Miro, la quale ha comunicato la deliberazione agli uffici comunali. La scelta si è resa necessaria a seguito dei provvedimenti adottati dalla magistratura, che ha portato all’arresto dei due esponenti politici, rispettivamente di Italia Viva e Partito Democratico.

Il Segretario Generale ed il Presidente del Consiglio comunale stanno valutando i tempi dei provvedimenti successivi e conseguenti.

Le prime dei non eletti che in tal caso potrebbero subentrare in Consiglio comunale sono Milena Gentile, che alle amministrative del 2017 aveva riportato 1103 voti nella lista “Democratici e Popolari”, e Claudia Rini, che aveva riportato 1090 voti nella lista “Movimento 139”.

Il segretario generale del comune Antonio le Donne ha chiarito con una nota inviata al presidente del Consiglio Comunale che la surroga dei consiglieri comunali sospesi, ancorché temporanea, non è automatica.
Dovrà essere lo stesso consiglio comunale a determinare la necessità di tale provvedimento con un proprio voto.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Blog
di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

“Teoremi, Postulati e Dogmi”

Oggi il capo non vuole più esser messo in discussione. Una mente matematica come la mia nella sua vita si è nutrita di teoremi i quali partendo da condizioni iniziali arbitrariamente stabilite, giungono a conclusioni, dandone una dimostrazione.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.