Comune di Palermo: il Sindaco rivede le deleghe e pensa al rimpasto della Giunta :ilSicilia.it
Palermo

Presto un nuovo vertice

Comune di Palermo: il Sindaco rivede le deleghe e pensa al rimpasto della Giunta

28 Dicembre 2018

Nuovo incontro tra il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando e la sua maggioranza, sul tavolo sempre il rimpasto della Giunta e la riorganizzazione degli uffici. Sulle nomine dei nuovi Assessori ha ribadito che sarà lui a decidere, anche se ha chiesto nomi di alto profilo per i ruoli da ricoprire e rilanciare così la giunta entro il mese di gennaio. Inoltre, Orlando potrebbe cambiare la metà degli assessori in carica se non addirittura tutti, ma questo ancora non è dato saperlo con certezza.

Intanto, l’idea di Orlando è quella di riorganizzare le deleghe, lui terrebbe, comunque, il turismo, l’avvocatura e la Gesap;

  • La scuola si accorperebbe con la disabilità e il sociale sarebbe a parte con la questione dell’emergenza abitativa;
  • Tutte le deleghe attualmente affidate all’assessore Emilio Arcuri sarebbero suddivise: Prg, manutenzioni, lavori pubblici, mobilità con pedonalizzazioni da una parte e tutto il settore dell’Edilizia privata dall’altra;
  • Non dovrebbe esserci più un assessore responsabile delle società partecipate, ma ogni società avrebbe un assessore di riferimento in base alla delega di competenza;
  • Quindi, l’assessore alla Mobilità si occuperebbe di Amat, così come quello con delega all’Ambiente di Rap;
  • Il Bilancio sarebbe accorpato con il Patrimonio, ma anche con i cimiteri;
  • Il Personale andrebbe, invece, con la Municipale, il Decentramento e l’Anagrafe.

In uscita probabilmente, come già detto precedentemente, Iolanda Riolo alla Mobilità, Gaspare Nicotri al personale e Andrea Cusumano alla Cultura. Potrebbero rimanere, invece Giuseppe Mattina al Sociale, Antonino Gentile al Bilancio che è riuscito a fare approvare alla Giunta in tempi record il bilancio di previsione 2019-2021 e il vicesindaco in carica Sergio Marino.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Il cielo di Paz
di Mari Albanese

Lettera di un’adolescente dalla sua quarantena

Oggi la mia rubrica ospita una lettera molto intensa scritta da un’adolescente che ci narra i suoi giorni di quarantena. Osservare la vita attraverso i social e distanti dagli affetti più importanti per i giovanissimi è stato molto faticoso. Possono i libri aiutare a lenire la solitudine?
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.