Comune di Palermo, l'Ugl attacca Orlando sulla questione precari :ilSicilia.it
Palermo

Sulle dichiarazioni del sindaco in Aula

Comune di Palermo, l’Ugl attacca Orlando sulla questione precari

di
6 Febbraio 2019

 

Patrizia Biagi
Patrizia Biagi

Se c’è qualcuno che non sa cosa faccia la mano destra e cosa faccia la mano sinistra è proprio il sindaco di Palermo Leoluca Orlando. Apprendiamo dalla stampa le dichiarazioni del primo cittadino nella giornata di ieri a proposito dei rilievi sollevati dagli ispettori del MEF :”gli ispettori del MEF hanno fatto una ispezione ma non conoscono le leggi dello stato, della regione e neppure cosa fa il loro vicino d’ufficio”  a dirlo Patrizia Biagi dirigente sindacale UGL e Daniele Galici, RSU UGL Comune di Palermo.

In riferimento invece alla difesa dei diritti dei “precari” “stabilizzati” del comune, il sindaco ha dichiarato “I loro sono diritti acquisiti, legittimi e intoccabili” “ aggiungono.

“Sono i suoi uffici che smentiscono il sindaco di Palermo. La nota del comune sostiene che è facoltà dell’Amministrazione e non un “diritto acquisito, legittimo ed intoccabile” come invece dichiarerebbe il sindaco. Delle due l’una: o il sindaco di Palermo dice cose non vere, o gli uffici negano i “diritti acquisiti, legittimi e intoccabili”… o “è terrorismo”?!” concludono Biagi e Galici.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Dagli sceneggiati alle serie TV

Mi sono avvicinato alla serialità televisiva negli anni 70, quando esisteva solo la Rai che trasmetteva con grande successo di ascolti, quelli che a quei tempi venivano chiamati sceneggiati tv
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin