Comune di Palermo, maratona notturna per la variazione di bilancio: tagli per Rap e Amat :ilSicilia.it
Palermo

Difficoltà per stabilire i tagli

Comune di Palermo, maratona notturna per la variazione di bilancio: tagli per Rap e Amat

1 Dicembre 2019

Si è conclusa da poche ore una lunga seduta a Sala delle Lapidi che ha visto impegnati i consiglieri comunali nella votazione della variazione di bilancio proposta dalla Giunta Orlando la cui delibera è arrivata sul tavolo delle commissioni giovedì mattina.

Il collegio dei revisori dei conti proprio questa settimana si era espresso favorevolmente sulla proposta di variazione al bilancio di previsione fatta dall’Amministrazione, evidenziando le criticità relative alla Rap, una delle partecipate del Comune.

Tra i tagli che sono stati effettuati quelli principali sono:

Un milione di euro a Rap per le derattizzazioni

Un milione e otto a Amat: e in particolare le navette del centro storico

Inoltre, è stato approvato un ordine del giorno, a firma di quasi tutti tranne Sinistra comune, che prevede che se devono fare modifiche o estensioni Ztl, come previsto dall’art.12 legge 3 del 2016, prima dovrà essere approvato il regolamento di disciplina della Ztl, dovrà essere aggiornato il Pgtu, dovranno essere valutati i dati sul monitoraggio dell’inquinamento, e le attuali aree pedonali e ztl.

Per il primo anno questa Amministrazione ha approvato una variazione di bilancio, sintomo di una corretta gestione dell’aspetto finanziario, conseguenza del fatto che entro luglio abbiamo approvato il bilancio previsionale 2019/2021 – affermano gli otto consiglieri di Italia Viva, di cui fanno parte il capogruppo Sandro Terrani, Dario Chinnici, Francesco Bertolino e Carlo Di Pisa insieme al gruppo Sicilia Futura – Italia Viva con il capogruppo Gianluca Inzerillo, Ottavio Zacco, Caterina Meli e Giuseppina Russa.

Si tratta comunque di un ritardo patologico dell’Amministrazione comunale che ancora una volta ci ha costretti a fare un tour de force per approvare questa manovra, indispensabile per la stabilizzazione di 110 lavoratori ex 331 e i 34 Lsu comunali, grazie anche all’intervento del vicesindaco con delega al personale, Fabio Giambrone. Ma non è questo il metodo di approvare dei documenti indispensabili per il buon funzionamento dell’Amministrazione. Dal prossimo bilancio di previsione 2020/2022 l’Amministrazione comunale attiva faccia avere entro il mese di gennaio la proposta, proprio per evitare queste maratone notturne. Apprezzamento, invece, per il lavoro svolto dai revisori dei conti che ci hanno messo in guardia rispetto ad alcune criticità che comunque purtroppo ci hanno costretti a fare dei tagli su alcuni servizi“, conclude il gruppo.

Abbiamo votato una manovra quasi ingessata e arrivata in estremo ritardo – dicono i consiglieri comunali Toni Sala, Paolo Caracausi, Valentina Chinnici e Massimiliano Giaconiacondizionata dai paletti imposti da una normativa contabile che sta soffocando gli enti locali. A malincuore l’Aula ha tolto i fondi previsti per le derattizzazioni e quelli per le navette Amat, ma è stata una misura necessaria per poter coprire le spese dovute agli extra costi di Rap. Un percorso d’Aula reso meno agevole dai ritardi con cui la delibera è arrivata al consiglio e che meritano un chiarimento con l’amministrazione attiva“.

Dopo una lunghissima maratona durata circa 20 ore, si è votato alle 7 di stamattina, è stato approvata in Aula una delibera con un assestamento di bilancio che la Lega non ha condiviso affatto e che infatti ha visto il voto contrario del gruppo della Lega in Aula” – affermano Igor Gelarda e Alessandro Anello della Lega Salvini premier.

L’Amministrazione attiva non può più immaginare di andare avanti così, arrivando con gli atti in Aula a meno di ventiquattr’ore dalla scadenza e pensare di averli approvati senza che i consiglieri tutti possano realmente prenderne visione“.

Abbiamo firmato insieme agli altri gruppi della minoranza un ordine del giorno che è stato approvato dove impegnami l’amministrazione a rispettare i tempi (28 febbraio 2020) per l’approvazione del prossimo bilancio di previsione proprio per evitare questo metodo assolutamente sbagliato di portare avanti l’attività amministrativa della città“, concludono Igor Gelarda e Alessandro Anello della Lega Salvini premier.

Sabrina FigucciaQuesta sera ho espresso il mio parere contrario in settima commissione, che ha bocciato l’atto nella sua complessità – a dichiararlo Sabrina Figuccia, consigliere comunale Udc, che prosegue: “e ho anche deciso di non partecipare ai lavori d’Aula perché non condivido l’atto ne nel merito e ne tantomeno nel metodo“.

Con il solito atteggiamento arrogante infatti il sindaco e la sua giunta cercano di trasformare il consiglio comunale in un mero strumento di ratifica delle loro decisioni e come ormai accade per consuetudine portano gli atti a conoscenza dei consiglieri poche ore prima delle scadenze per votare“, aggiunge la Figuccia.

Entrando nel merito dell’atto non posso accettare inoltre la scelta di distrarre somme provenienti dal capitolo sul personale in avanzo a causa dei pensionamenti anticipati per via di quota 100 ad altri capitoli, ne tantomeno quella di far passare per emergenza ciò che è ormai consolidato da anni, come nel caso della discarica di Bellolampo. Per questo ho votato no in commissione e non ho partecipato ai lavori d’Aula che in questo clima rischiano di essere solo una pantomima“.

Inoltre – conclude Sabrina Figuccia – per quanto riguarda l’odg sulla Ztl è stato approvato da quasi tutto il consiglio comunale e auspico che il sindaco e il suo assessore non agiscano con la solita arroganza“.

Concetta AmellaLa variazione del bilancio di previsione (tra l’altro approdata in Consiglio per il rotto della cuffia, dato che il termine ultimo è proprio oggi, 30 novembre) è servita esclusivamente per sopperire alle ingenti somme che sta sostenendo la Rap per conferire i rifiuti in discariche fuori provincia. A farne le spese servizi essenziali quali la derattizzazione e le navette bus“, afferma il gruppo del M5s Palermo.

Questo denaro, che sarà usato per coprire gli sprechi derivanti dalla fallimentare gestione dei rifiuti e della vasca di Bellolampo, si sarebbe potuto utilizzare per interventi certamente più utili alla collettività, come la derattizzazione e le navette bus, lo sport e la reset“, aggiungono Concetta Amella, Viviana Lo Monaco e Antonino Randazzo.

Invece, quasi 10 milioni di euro dovranno coprire i costi aggiuntivi per il trasporto e smaltimento dei rifiuti. Siamo indignati nel constatare l’ennesimo pasticcio a danno della collettività, frutto della pessima amministrazione del sindaco Orlando e della sua Giunta, che costringe il Consiglio a sopperire con convocazioni d’urgenza straordinarie alla totale incapacità previsionale e gestionale di questa Amministrazione“, conclude il gruppo del M5s Palermo.

forza italia

Un emendamento che taglia totalmente Amat e Rap e salva con lieve diminuzione il teatro massimo il biondo e le società sportive. 150 mila euro in meno per il capodanno, altri 1.800.000 sono stati trovati dagli uffici in vari capitoli. Insomma 4 milioni in meno ma è poca cosa rispetto ai tagli che occorrevano circa 9.700.000“, afferma il capogruppo di Forza Italia, Giulio Tantillo.

Questa manovra fa emergere le difficoltà in cui vive giorno per giorno la città. Niente soldi per i servizi e le scuole e una previsione finanziaria molto delicata per le partecipate e per la città. Una notte da dimenticare perché mortifica il ruolo del consigliere comunale e fa emergere la fragilità dell’Amministrazione. Una via d’uscita è il ritorno alle urne!“, conclude Giulio Tantillo.

Termina dopo 20 ore una lunghissima maratona d’Aula nella quale abbiamo dato battaglia limitando al massimo gli interventi spot e guardando ai servizi e alla salvaguardia degli equilibri di Bilancio“, afferma Andrea Mineo, vice presidente della commissione Bilancio.

Approvato un mio ordine del giorno che impegna l’Amministrazione finalmente a predisporre il Bilancio di previsione nei termini previsti dalla legge. Si è dimostrato in Aula che il consiglio comunale non può essere scavalcato e che questa Amministrazione è ormai ai titoli di coda“, conclude Mineo.

 

LEGGI ANCHE:

Comune di Palermo: i revisori dei conti bacchettano l’Amministrazione. Criticità per Rap e Amat

 

 

 

 

Tag:
Blog
di Renzo Botindari

“Loro non Cambiano”

Quello che ancora oggi mi sconvolge guardando la pubblica amministrazione (la cosa pubblica in genere) è l’incapacità di fare pulizia e giustizia, eppure la cosa pubblica siamo noi.
Wanted
di Ludovico Gippetto

La Fontana di Ventimiglia… va a ruba!

A Ventimiglia di Sicilia, un piccolo comune della provincia di Palermo che conta 2.200 abitanti, in una notte del 1983 nessuno si è accorto di strani movimenti attorno ad una fontana...
LiberiNobili
di Laura Valenti

Arrabbiarsi non è un male

La rabbia fa bene quando dà la motivazione, la spinta vitale verso l’evoluzione, altrimenti diventa espressione di una tragica considerazione di se stessi sia da parte dell’individuo sia da parte dell’interlocutore.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”.