Comune di Palermo: Orlando 'si lavora ai fianchi' la maggioranza, l'incontro a Villa Niscemi :ilSicilia.it
Palermo

Primo punto l'approvazione del bilancio consolidato

Comune di Palermo: Orlando ‘si lavora ai fianchi’ la maggioranza, l’incontro a Villa Niscemi

5 Giugno 2018

PALERMO – Il sindaco Leoluca Orlando ha incontrato la maggioranza a Villa Niscemi, per fare il punto sul primo anno di governo. Un incontro importante e probabilmente necessario per il Sindaco che tra un incontro e un altro rischia, quasi sempre, di perdere, pezzi, l’ultimo caso riguarda il consigliere comunale di Palermo 2022 Giulio Cusumano che alle dichiarazioni di Orlando, relative il Ponte Corleone, ha deciso di autosospendersi. Una maggioranza, dunque, sofferente ormai da tempo.

Una riunione, quella che si è tenuta ieri, per tracciare i passi delle prossime settimane, al tavolo con il primo cittadino presenti Fabio Giambrone, Dario Chinnici del Pd, Giusto Catania di Sinistra Comune, Gianluca Inzerillo di Sicilia Futura, Francesco Scarpinato di Democratici e popolari, Tony Sala di Palermo 2022 e Sandro Terrani del Mov139.

Al centro della discussione il bilancio consolidato che il consiglio si appresta a votare entro giovedì, questo consentirebbe a Orlando di presentarsi alle assemblee delle aziende con le carte in regola. Ma il primo cittadino scriverà, inoltre, al presidente del consiglio comunale per partecipare alla prossima conferenza dei capigruppo, così da stabilire gli atti più urgenti come il piano pubblicità e quello sulle farmacie, delibere, queste, che da tempo rimangono bloccate.

Quindi, nomina direttori generali, con conseguente riassetto delle partecipate; rimpasto della giunta, visto che da tempo il Consiglio, da entrambi i fronti, lamenta una mancanza di dialogo e collaborazione da parte degli assessori del Sindaco; risposte alle criticità sollevate dalla Corte dei conti e del ministero dell’Economia, su cui pressano le opposizioni, a cui probabilmente, verrà dedicata una seduta specifica in presenza del primo cittadino; questa potrebbe essere la scaletta dei provvedimenti che Orlando si potrebbe avviare ad attuare. Da precisare che sia per quanto riguarda il rimpasto della Giunta, che dovrebbe avere un’impronta politica, sia per quanto riguarda le partecipate, sui nomi, ha ribadito il Sindaco, che l’ultima parola spetterà comunque a lui, spiegando che vuole piazzare figure autorevoli.

Ma le criticità per il Sindaco non finiscono qui, infatti, nelle ultime settimane sono emersi problemi nella macchina amministrativa, che necessita un intervento immediato: il personale comunale e quello delle aziende, rivendica la stabilizzazione, il Coime il rinnovo del contratto, i videoterminalisti chiedono gli arretrati. Orlando ha preso l’impegno, che subito dopo l’approvazione del bilancio consolidato, di nominare un direttore generale che prenda il posto del Capo di Gabinetto, Sergio Pollicita, che intanto, è in attesa del secondo grado di giudizio, nel frattempo al suo posto la vice Licia Romano per la quale, a questo punto, non si esclude una possibile promozione.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Sembra facile?

"A volte sentire parlare la massa ti mette nelle condizioni di dover contare fino ad un milione per non esplodere in violente risposte davanti a palesi affermazioni ipocrite o davanti alle omissioni". Dal blog Epruno, di Renzo Botindari
LiberiNobili
di Laura Valenti

Caino e Abele

L’odio tra fratelli genera nei genitori un forte dispiacere. Si chiedono: “dove abbiamo sbagliato?”. Trovare il colpevole non serve a risolvere la questione. Provate a studiare una soluzione di compromesso e, se non trovate terreno fertile, considerate le ragioni divine di questo impasse.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.