Comune di Palermo, Scarpinato (FdI): "A lavoro per stabilizzare 331 precari" :ilSicilia.it
Palermo

Organico della polizia municipale e Asu

Comune di Palermo, Scarpinato (FdI): “A lavoro per stabilizzare 331 precari”

di
6 Novembre 2019

È stata discussa in VI Commissione consiliare, attività produttive, con l’assessore comunale al Personale, Fabio Giambrone, la delicata situazione dell’organico della Polizia Municipale e la stabilizzazione del personale 331 ASU in servizio al Comune di Palermo.

Ho voluto fortemente porre l’accento sulle criticità che affliggono il Comune di Palermo in quanto, a seguito dei pensionamenti, ormai è sotto gli occhi di tutti la situazione emergenziale che affligge l’intera macchina comunale“, afferma il capogruppo di Fratelli d’Italia, Francesco Scarpinato.

Francesco Scarpinato
Francesco Scarpinato

In particolar modo, ho commentato i numeri riferiti all’effettiva forza organica del Corpo della Polizia Municipale, un organico che in base al numero della popolazione della città di Palermo, dovrebbe essere di 2.200 unità, ma a causa dei quasi 400 pensionamenti che avverranno nei prossimi mesi, saranno solo 970 unità“, prosegue Scarpinato.

Ho anche ricordato – aggiunge il capogruppo di Fratelli d’Italia – che, al fine di superare le criticità in questione, il Consiglio Comunale, durante l’approvazione dello scorso bilancio, ha prodotto un emendamento finalizzato alla possibilità di bandire concorsi ad hoc per il corpo della Polizia Municipale. Ho anche chiesto la possibilità dove la norma lo permette di utilizzare le economie dei 400 vigili che andranno in pensione a brevissimo, per prolungare l’orario dei 172 vigili che sono stati stabilizzati durante l’ultimo rendiconto e che lavorano solo 3 giorni la settimana”.

Ma Scarpinato ha evidenziato anche la delicata situazione in cui versano i dipendenti comunali 331 che sono inquadrati dalla Regione Siciliana ma impiegati al Comune di Palermo, infatti ha chiesto all’assessore, in base alla legge Madia che fissa i paletti per la stabilizzazione entro il 31 dicembre di questo anno “qual è lo status quo, in quanto mi risulta che il Comune di Palermo ha inviato una nota alla Regione finalizzata alla risoluzione di questa situazione, o quanto meno, a chiarirla in quanto vede i 331 lavoratori vivere ormai da troppi anni nella precarietà“.

Per il prossimo 2 dicembre è stata fissato un nuovo incontro alla presenza anche della dottoressa Paola Di Trapani, responsabile del Personale al Comune di Palermo, al fine di conoscere “quello che è stato stabilito tra Amministrazione comunale e la Regione per avere un quadro chiaro e propositivo riferito ai dipendenti, in quanto è sotto gli occhi di tutti che, da troppi anni, i 331 lavoratori occupano posizioni organizzative importanti finalizzate al lavoro ottimale“, conclude Francesco Scarpinato.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

Dopo Tanta Primavera è Giusto che Giunga l’Estate

Gli uomini invecchiano. I tempi cambiano e risulta naturale, necessario, saggio il cercare di andare avanti. Occorre metabolizzare i buoni e soprattutto i cattivi momenti, ma per evitare muri, divisioni ideologiche o di principio, non bisogna avere paura dell'alternanza e della necessità di dare una chance a chi vuole guadagnarsela sul campo. Nessuno è custode della verità assoluta.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Blog

di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.