Comune Palermo, M5S: "Faremo opposizione responsabile" :ilSicilia.it
Palermo

i cinquestelle sulla crisi della giunta Orlando

Comune Palermo, M5S: “Faremo opposizione responsabile”

di
12 Giugno 2021

“Siamo consapevoli del grido d’allarme che proviene dalla nostra città e non ci sottrarremo alle nostre responsabilità sino a quando ci saranno le condizioni per lavorare e fornire un contributo concreto. Questo però non significa mettere da parte le battaglie politiche né venir meno alle prerogative di controllo e di impulso sull’attività della Giunta e del sindaco”.

Lo dichiarano i consiglieri comunali M5S Viviana Lo Monaco, Concetta Amella e Antonino Randazzo, che intervengono sulla possibile mozione di sfiducia delle altre opposizioni al sindaco Leoluca Orlando.

E attaccano chi fino a poco tempo fa faceva parte della maggioranza: “Non si può dimenticare come le fila degli attuali oppositori del sindaco siano popolate anche da coloro i quali hanno contribuito attivamente alla riconferma di Leoluca Orlando nel 2017. In questo contesto complesso, il M5S continuerà a distinguersi per la coerenza del proprio percorso di opposizione responsabile, rispettando il mandato assegnato dai cittadini alla nostra forza politica.

Se ci saranno le condizioni per continuare a lavorare in Consiglio comunale noi ci saremo per il bene della città, esprimendoci sugli atti più urgenti e importanti come il Bilancio consolidato, il programma Triennale OO.PP. 2020/2022 ed elenco Annuale 2020, il Pef TARI, la delibera sul progetto dell’area ex Grande Migliore, la variante di via Rosario Nicoletti, il Regolamento sui beni comuni, quello sulla gestione degli impianti sportivi e il Regolamento sulla gestione dei rifiuti“.

 

 

LEGGI ANCHE:

Palermo, Varrica: “Al via analisi per verificare stato Ponte Corleone”

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

Come andato questo giro?

Lo sanno tutti che qui tutto cambia affinché tutto rimanga come prima e per questo per avere una chance dopo aver perso, meglio non farsi nemico l’avversario
Banner Telegram

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

La Repubblica compie 75 anni!

Una delle cause principali delle difficoltà in cui versa il Paese, segnato da uno sbandamento anche morale, da una involuzione culturale e civile, nasce sicuramente dall’avere smarrito il senso di questa data, da un affievolirsi dei valori che sono stati alla base della nascita della Repubblica
Banner Italpress

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin