Comune Piana degli Albanesi, Apprendi: "Al sindaco non rimane che dimettersi" :ilSicilia.it

parla il consigliere comunale del gruppo Diritto al Futuro

Comune Piana degli Albanesi, Apprendi: “Al sindaco non rimane che dimettersi”

di
27 Ottobre 2019

Al sindaco Rosario Petta, non rimane che ammettere il proprio fallimento e dimettersi. Ogni seduta del Consiglio Comunale assistiamo ad un match fra lui e il presidente del consiglio comunale Alberto Petta denunciato all’autorità giudiziaria dallo stesso sindaco per sottrazione di atti, denuncia archiviata dal gip qualche giorno fa“, lo dice Pino Apprendi consigliere comunale di Piana degli Albanesi del gruppo Diritto al Futuro.

Pochissimi gli atti che si discutono in consiglio e, quasi sempre, si tratta di atti prodotti dalla minoranza che fra l’altrodetiene la Presidenza della commissione regolamento e affari istituzionali, con Valentina Matranga e la vice presidenza del Consiglio Comunale con Davide Lo Greco. L’elezione di quest’ultimo è avvenuta nell’ultima seduta, dove, a seguito delle dimissioni, per motivi personali, del consigliere di maggioranza Rocco Mancuso, si è dovuto procedere alla nuova nomina e regolarmente la maggioranza ha perso“, aggiunge Apprendi.

Le due nomine sono state frutto di confronto d’aula dove ogni volta viene certificata la debolezza del Sindaco e della sua maggioranza, anzi ex maggioranza. Nulla di nuovo all’orizzonte. Piana, purtroppo boccheggia, non è  inserita in alcun possibile progetto di sviluppo per assenza di chi amministra“, conclude Pino Apprendi.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Cosa succederà dopo Orlando?

Un articolo di Maurizio Zoppi per IlSicilia.it ha sollevato un problema molto importante per la città di Palermo. Chi sarà il successore di Orlando e, soprattutto, che succederà dopo Orlando?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.