20 Ottobre 2019 - Ultimo aggiornamento alle 20.07
Palermo

ilSicilia.it a palazzo delle Aquile

Comune, Tony Sala (Palermo 2022): “Non confondiamo immigrazione e problemi della città” | Video intervista

22 Gennaio 2019

Guarda la video intervista in alto

Un nuovo appuntamento a Palazzo delle Aquile per parlare delle principali problematiche della città di Palermo attraverso lo sguardo dei protagonisti di Sala delle Lapidi.

A questo giro abbiamo intervistato il capogruppo di maggioranza Tony Sala di Palermo 2022 a cui per prima cosa abbiamo chiesto il suo punto di vista riguardo la posizione del sindaco Leoluca Orlando riguardo il decreto sicurezza: “Non possiamo dire che le priorità della città si possono confrontare con temi così grandi che riguardano la dignità umana. Sicuramente non si possono trascurare gli aspetti che riguardano i servizi alla città ma allo stesso tempo non si può non parlare di immigrazione. Dire che si è trattato di un pretesto per nascondere sotto il tappeto i problemi di Palermo, non mi sembra opportuno. Sul tema dell’immigrazione se ne parla da tanto tempo e fare un distinguo di tutelare prima le esigenze degli italiani o dei palermitani rispetto agli immigrati non mette certamente in sicurezza quella che è la vivibilità della città di Palermo e in Italia. Sono stato a fianco del Sindaco riguardo questo tema e condiviso pienamente tutti gli aspetti che riguardano l’accoglienza città di Palermo“.

In merito alla priorità che secondo Palermo 2022 si devono affrontare il capogruppo risponde “Sicuramente i servizi ai cittadini e tra tutti quello della pulizia della città, l’illuminazione, ma bisogna anche comprendere che dobbiamo gettare le basi per mettere in sicurezza tutto quello che è già stato fatto come ad esempio la mobilità sostenibile e sviluppare il tema del ferrato a Palermo è una cosa importante, dobbiamo mettere ordine nel Piano regolatore, dobbiamo anche rivedere i contratti di servizio delle partecipate“.

Per quanto riguarda i disagi delle Associazioni di categoria che di recente hanno sollecitato il consiglio comunale per quanto riguarda l’approvazione del Piano dehors, piano mercati storici, mercati generali, Sala afferma -“Comprendo benissimo le esigenze delle associazioni datoriali sulla regolamentazione, ma intanto è stato importante mettere in sicurezza i conti del Comune, per quanto riguarda i tempi posso preannunciare che la conferenza dei capigruppo ha già avviato il percorso della discussione di alcune di queste delibere, tra le quali il regolamento che riguarda i mercati generali e la pianificazione del piano pubblicità”.

Alla domanda come sarà Palermo nel 2022 dice: “Palermo sarà più bella e più funzionale perchè saremo riusciti a regolamentare meglio i servizi e probabilmente ci saranno già in funzione le nuove linee del tram“.

Guarda la video intervista completa in alto

 

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Cosa vi sta capitando?

Il telefonino quale strumento “democratico” alla portata di tutti, dal Papa al migrante appena sbarcato. Ma credete veramente che chi muove le fila delle marionette potesse permettere la diffusione di “strumenti democratici” se non per altri fini che di democratico non hanno nulla?
LiberiNobili
di Laura Valenti

Cos’è il matrimonio?

Nel matrimonio è assolutamente sbagliato restare insieme a tutti i costi. Le liti possono essere campanelli di allarme prima del disastro e delle tragedie conseguenti a separazioni dettate dall’odio e dalla frustrazione.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.