Comuni, Cannata (FdI): "Sostegni dei governi ad attività in zona rossa" :ilSicilia.it
Siracusa

l'appello

Comuni, Cannata (FdI): “Sostegni dei governi ad attività in zona rossa”

di
11 Aprile 2021

 

È l’appello del deputato regionale Rossana Cannata che, in linea con il proprio partito e la manifestazione organizzata proprio oggi a Messina da Fratelli d’Italia, in un momento in cui anche diversi Comuni della provincia siracusana sono stati dichiarati zona rossa per un numero di casi ascrivibile pure a una sola famiglia, chiede al Governo centrale di rivedere i parametri e i protocolli nazionali  “troppo restrittivi” secondo la parlamentare.

Non solo. Nell’ottica di tutelare la salute ma anche l’economia dei territori e il tessuto sociale, la componente della commissione regionale Attività produttive aggiunge: “Il Governo non può continuare a far ricadere solo sulle categorie produttive le conseguenze di una politica che continua a sbagliare strategia, con una programmazione di breve periodo incerta e confusionaria, essendo poi del tutto inesistente quella di medio e lungo. Una situazione assurda soprattutto dopo gli ultimi parametri dettati dal Governo nazionale per determinare l’istituzione di un Comune zona rossa“.

L’on. Rossana Cannata continua: “Proprio in questi giorni, insieme con altri colleghi della deputazione regionale e nazionale, siamo stati invitati a dei confronti con Cna, Confartigianato e con altre confederazioni per ascoltare la voce dei comparti più colpiti, voce che non può continuare a rimanere inascoltata. È giunto il momento di dare loro delle risposte non solo in termini economici ma soprattutto di cominciare a programmare in sicurezza le riaperture, anche in maniera graduale e progressiva“.

L’on. Rossana Cannata spiega: “Continuerò a seguire da vicino la situazione delle categorie produttive, come sta facendo con importanti battaglie Fratelli d’Italia a livello nazionale, condividendo pienamente per esempio le proposte, in attesa della riapertura totale, di riaprire subito bar, pub e ristoranti con spazi esterni o comunque idonei, anche di sera almeno fino a mezzanotte, garantendo il rispetto dei protocolli. Così come occorre celermente intervenire per la ripartenza del comparto sportivo, pensiamo in particolare alle palestre, e turistico con la bella stagione ormai alle porte. Ma soprattutto ciò che occorre è un intervento di sostegno per i Comuni zona rossa che necessitano ancora di più attenzione, travolti da una rigida applicazione di chiusure e parametri non contestualizzati“.

Con la finanziaria – conclude il deputato regionale Rossana Cannata – abbiamo inserito una norma che prevede contributi straordinari per i Comuni dichiarati zona rossa ma ciò non basta a fronteggiare un’emergenza che dura ormai da troppo e che necessita di maggiori attenzioni soprattutto dal Governo nazionale“.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Caro ministro Carfagna, dove lo trova tutto questo ottimismo?

Cara ministra Mara Carfagna, purtroppo il suo ottimismo non è condivisibile! Lei saprà, spero, le dimensioni delle problematiche siciliane! Lei sa che in Sicilia mancano un milione di posti di lavoro per arrivare al rapporto popolazione occupati dell’Emilia Romagna! E che quindi continueremo a perdere ogni anno 25.000 persone che non troveranno lavoro e che dovranno emigrare?

Wanted

di Ludovico Gambino

Giorgio Armani veste il David di Michelangelo per Dubai

La scultura, quella vera, è uno degli emblemi del nostro Rinascimento nonché simbolo dell'Italia nel mondo, originariamente collocata in Piazza della Signoria, per rappresentare la Repubblica fiorentina vigile e vittoriosa contro i nemici. L'opera, alta oltre cinque metri per cinque tonnellate di marmo di Carrara, ritrae l'eroe biblico nel momento in cui si appresta ad affrontare Golia, come ci racconta l’Antico Testamento.

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

La Sicilia e la Resistenza

La Sicilia non ebbe modo di partecipare alla fase finale che determinò la caduta del Fascismo. Essa rimarrà estranea agli avvenimenti del 25 luglio e dell’8 settembre segnati dalle dimissioni di Mussolini, dalla fine dell’alleanza con la Germania di Hitler dopo l’armistizio firmato dal maresciallo Pietro Badoglio

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

“Il Paradiso perduto“

Scendeva il crepuscolo mentre l’aereo si accingeva ad atterrare a Punta Raisi. La costa fra Carini e Capo Rama appariva già punteggiata dalle luci dei paesi e delle innumerevoli abitazioni che la costellano e che si riflettevano sempre di più nella cerchia dei monti, man mano che la luce del sole tendeva a scomparire.
Banner Italpress

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin
Banner Skin Ferranti