Comunità polacca in Sicilia: un seminario sulla loro presenza nell'isola :ilSicilia.it
Palermo

l'evento venerdì 22 novembre

Comunità polacca in Sicilia: un seminario sulla loro presenza nell’isola

di
21 Novembre 2019

In programma il seminario “I polacchi in Sicilia” per venerdì 22 novembre, nell‘aula Paolo Borsellino della facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Palermo, nell’ex Collegio San Rocco.

Un’iniziativa organizzata dal Consolato Onorario della Repubblica di Polonia, con a capo Davide Farina, nel corso della quale sarà presentata una ricerca a cura del Centro studi e ricerche IDOS, in collaborazione con l’ambasciata di Polonia in Italia e il consolato generale di Polonia a Milano.

Dopo i saluti istituzionali del vicesindaco di Palermo, Fabio Giambrone, interverrà Antonio Ricci del centro Studi e Ricerche IDOS che illustrerà i dati sulla presenza dei polacchi nel nostro territorio.

Ogni uomo ha due patrie: una propria e l’Italia” disse Henryk Siekiewcz, scrittore polacco, premio Nobel per la letteratura assegnato per il romanzo “Quo Vadis”.

I polacchi che arrivano in Italia, soprattutto in Sicilia, spesso eleggono il nostro paese come seconda patria.

Nel 2013, l’Ambasciata della Repubblica di Polonia a Roma ha deciso di aprire un Consolato Onorario nella città di Palermo, grazie al crescente numero di polacchi che si stabiliscono nella nostra regione.

Da quel momento sono state portate avanti numerose iniziative, tra cui quella di promuovere l’associazione “Europa Condivisa” che è riuscita a creare una comunità polacca.

Grazie a questo progetto i bambini possono frequentare una scuola di lingua polacca che promuove il bilinguismo.

La crescente presenza sul territorio di cittadini polacchi, ha fatto sì che Palermo fosse scelta anche dal governo polacco come seggio elettorale, sia per le scorse elezioni europee che per le elezioni politiche polacche.

Ormai sono numerose le tracce della presenza polacca in Sicilia, in particolar modo a Palermo, per questo motivo l’evento ricade nel centesimo anno di ricorrenza dei rapporti diplomatici tra Polonia e Italia.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

Come andato questo giro?

Lo sanno tutti che qui tutto cambia affinché tutto rimanga come prima e per questo per avere una chance dopo aver perso, meglio non farsi nemico l’avversario
Banner Telegram

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

La Repubblica compie 75 anni!

Una delle cause principali delle difficoltà in cui versa il Paese, segnato da uno sbandamento anche morale, da una involuzione culturale e civile, nasce sicuramente dall’avere smarrito il senso di questa data, da un affievolirsi dei valori che sono stati alla base della nascita della Repubblica
Banner Italpress

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin