Concerti a Taormina, il sindaco: "Impresari lamentano altri oneri finanziari? Non è vero" :ilSicilia.it
Messina

interviene Bolognari

Concerti a Taormina, il sindaco: “Impresari lamentano altri oneri finanziari? Non è vero”

di
27 Maggio 2022

E’ ormai prossima ad iniziare la stagione dei concerti al Teatro Antico ed è botta e risposta tra gli impresari degli spettacoli ed il sindaco di Taormina. Gli impresari ritengono che anche il mese di agosto debba essere caratterizzato dalla previsione di eventi senza la pausa a ridosso di ferragosto e lamentano anche i costi per i servizi di organizzazione delle serate. Di diverso avviso è il primo cittadino, Mario Bolognari, che proprio nei mesi scorsi ha invece scritto un’ampia e dettagliata nota al presidente della Regione, ed agli assessori al Turismo e alla Cultura, per evidenziare la necessità che almeno una parte del mese di agosto venga lasciata libera dai concerti per dare respiro alla città nel momento di massimo afflusso turistico in zona.

“Le posizioni degli impresari partono da premesse completamente sbagliate – afferma Bolognari -. In primo luogo, non c’è nessun provvedimento del Comune di Taormina, ma un verbale della Commissione di agibilità in linea con le indicazioni concordate con Prefettura e Questura. Inoltre non è prevista nessuna misura che riguardi la viabilità a carico dei privati organizzatori di spettacoli, ma tre presidi sai varchi di accesso all’area del Teatro che fanno parte del dispositivo di sicurezza. E poi la Commissione di vigilanza ha leggermente diminuito il numero di persone addette all’ istradamento e al controllo del pubblico all’interno del Teatro per spostare le stesse persone (sono quattro) nei punti caldi dell’accesso alla biglietteria e al teatro stesso. Quarta cosa: questa soluzione non comporta nessun nuovo onere finanziario per gli impresari. Quinto elemento che va sottolineato: normativamente non c’è nessuna anomalia perché stiamo parlando di normali controlli che le ordinanze del questore inseriranno nel dispositivo di sicurezza, come avviene all’interno del Teatro e al suo esterno per un ordinato e sicuro afflusso e deflusso degli spettatori”.

“Che gli spettacoli rappresentino una parte minoritaria della presenza di ospiti a Taormina non è un argomento che possa spostare l’ordine delle cose – aggiunge Bolognari -. Infatti, i tre presidi richiesti riguardano solo ed esclusivamente i giorni e gli orari degli spettacoli e non hanno nulla a che vedere con la restante parte della presenza turistica in città. Settima ed ultima precisazione: la sospensione ad agosto per dieci giorni non fa parte di valutazioni e giudizi che possiamo vederci propinare da persone che non vivono a Taormina e parlano per un loro specifico e soggettivo interesse. In quei dieci giorni il Parco Archeologico di Naxos-Taormina organizza le visite serali che sono graditissime ai turisti che soggiornano negli alberghi e consumano i loro pasti nei ristoranti di Taormina”.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

La Cosa Giusta

Il mio mondo è pieno di individui che hanno preso le scorciatoie e che con la loro scarsa morale minano alla base giornalmente i nostri principi essendo esempio di una classe vincente

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Fine del Referendum?

Il voto delle amministrative del 12 giugno, i suoi risultati, con l’esultanza dei vincitori e la delusione degli sconfitti con il carico di polemiche e di recriminazioni, ha messo in ombra fino alla sua rimozione

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.