Concessioni edilizie: il Tar riconosce potere discrezionale al Consiglio comunale di Carini :ilSicilia.it
Palermo

la dichiarazione

Concessioni edilizie: il Tar riconosce potere discrezionale al Consiglio comunale di Carini

di
15 Dicembre 2021

I giudici del Tar Sicilia hanno dato ragione al Comune di Carini citato in causa da un noto imprenditore che si è visto negare l’autorizzazione a realizzare un complesso immobiliare in un’area edificabile in zona Piraineto.

Francesco Leone e Simona Fell

In pratica, il Comune di Carini si era trovato costretto a bocciare i progetti presentati, nonostante l’area risultasse edificabile, a causa diversi fattori: dalla mancanza di una rete fognaria a una carenza strutturale per l’approvvigionamento idrico, oltre a tutta una serie di fattori legati al territorio e ai servizi, come la carenza di scuole e all’attuale necessità di ricorrere a doppi turni. Pertanto, costruire nuove abitazioni avrebbe di fatto aumentato i problemi esistenti.

È una sentenza molto importante – spiegano Francesco Leone e Simona Fell, soci fondatori dello studio legale Leone – Fell & C. che ha assistito il Comune di Carini – perché sancisce la discrezionalità dell’azione del Consiglio comunale, come organo politico, a dispetto delle normative urbanistiche già stabilite dal piano regolatore. In quell’area, da piano di lottizzazione, era dunque possibile realizzare un complesso abitativo, ma la mancanza di servizi ha reso, nei fatti, inimmaginabile tale realizzazione. Siamo lieti che i giudici abbiano compreso le ragioni politiche e amministrative del territorio, superando la mera rigidità delle regole”.

Scrivono infatti i giudici: “Il Consiglio comunale di Carini, con valutazione niente affatto illogica e contraddittoria, nell’ esercizio del suo potere discrezionale ha ritenuto – acquisito e condiviso il parere negativo della terza commissione (v. verbale n. 6 del 12 febbraio 2021) – di non approvare la proposta di lottizzazione convenzionata proveniente dal privato, stante la carenza nell’area delle infrastrutture minime atte a sostenere il programmato intervento edilizio sotto l’aspetto abitativo e ambientale”. Il Tar conclude affermando che “Il complesso di tali fattori tecnici ostativi ha indotto comprensibilmente il Consiglio comunale a non assentire il programma di lottizzazione“.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Se sei donna

di Mila Spicola

Tre donne siciliane che hanno fatto la Storia

Conosciamo in tanti la storia di Franca Viola, di Alcamo, che nel 1968, appena diciottenne, sostenuta dalla sua famiglia, rifiutò un matrimonio riparatore, diventando un simbolo della crescita civile dell'Italia nel secondo dopoguerra e dell'emancipazione delle donne italiane.

Blog

di Renzo Botindari

Dopo Tanta Primavera è Giusto che Giunga l’Estate

Gli uomini invecchiano. I tempi cambiano e risulta naturale, necessario, saggio il cercare di andare avanti. Occorre metabolizzare i buoni e soprattutto i cattivi momenti, ma per evitare muri, divisioni ideologiche o di principio, non bisogna avere paura dell'alternanza e della necessità di dare una chance a chi vuole guadagnarsela sul campo. Nessuno è custode della verità assoluta.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Blog

di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.