Concorsi per i docenti, nuove regole all'Università di Palermo :ilSicilia.it
Palermo

l'annuncio

Concorsi per i docenti, nuove regole all’Università di Palermo

di
25 Maggio 2022

Componenti delle commissioni tutti sorteggiati, senza più nessuna designazione diretta, e allargamento della rosa dei professori entro cui effettuare il sorteggio. Il Consiglio di amministrazione dell‘Università di Palermo si dota di un nuovo Regolamento che non ha precedenti nei grandi Atenei italiani, per rendere più trasparenti e collegiali le procedure selettive dei docenti, nella direzione indicata dal rettore Massimo Midiri già nel suo programma elettorale. E lo fa nella consapevolezza che un punto di criticità consiste nelle modalità di composizione delle Commissioni.

Finora le Commissioni venivano composte da un componente designato direttamente dal dipartimento che aveva indetto il concorso (il cosiddetto “membro interno”) e da due componenti sorteggiati da una lista di quattro professori italiani o stranieri indicati dal dipartimento. Adesso ad UniPa viene abolito il membro interno e la rosa di nomi entro cui selezionare i tre componenti della commissione si allarga a dieci.

Contiamo con questo nuovo regolamento di dare un segnale molto preciso all’interno e all’esterno dell’Università – dice il Rettore Massimo Midiri – lo dobbiamo ai giovani che devono avere fiducia nella nostra istituzione e vedere nell’Università un luogo di opportunità e di merito. Tutte le nostre iniziative andranno in questa direzione, quella di fare dell’Ateneo una scatola trasparente, aperta alle migliori energie, partecipata dalla comunità“.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Una estate ricca di novità

L'estate è da sempre una stagione in cui i palinsesti delle tv in chiaro sono pieni di repliche di film e programmi tv. Film come Lo squalo, Pretty woman e la saga della Principessa Sissi sono delle presenze quasi costanti nelle programmazioni estive di molte tv

Blog

di Renzo Botindari

Election Day! Che bella parola

Nessuno mette in discussione che la nostra classe politica sappia fare dialettica e litigare a difesa delle proprie posizioni, o sappia addirittura demonizzare l’avversario, ma alla fine della elezioni chi uscirà vincitore dovrà governare

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Primarie: un pasticcio alla siciliana

Nelle settimane scorse mentre dirigenti del PD siciliano si sbracciavano per spingere i propri iscritti e simpatizzanti a partecipare alle primarie e sostenere con il voto Caterina Chinnici, la candidata del partito, a Roma si consumava l’esperienza del governo Draghi.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro