Concorso autisti Rap, Gelarda (Lega): "Illegittimo. Manca il parere dei Revisori dei conti" :ilSicilia.it
Palermo

la nota del collegio dei revisori dei conti

Concorso autisti Rap, Gelarda (Lega): “Illegittimo. Manca il parere dei Revisori dei conti”

di
28 Settembre 2021

L’amministratore unico della Rap, l’azienda pubblica di Risorse Ambiente Palermo che si occupa dei servizi di raccolta e igiene ambientale, ha bandito un concorso per la selezione di due dirigenti tecnici e di 46 autisti, con assunzioni che prevedono un contratto a tempo indeterminato. Il 29 settembre scadranno i termini entro cui i candidati dovranno presentare la domanda per partecipare alla procedura concorsuale.

Tuttavia, secondo quanto affermato dal Consigliere comunale della Lega Igor Gelarda, mancherebbero alcuni passaggi fondamentali per il bando rivolto agli autisti. Nello specifico, Gelarda  afferma che non sono stati eseguiti gli atti prodromici necessari per poter bandire il concorso. E soprattutto, vista l’approvazione dell’iter per il predissesto, secondo Gelarda sorge il dubbio che la Rap non possa effettivamente bandire il concorso.

Come ricorda il collegio nella nota inviata in risposta al consigliere della Lega, “Il Consiglio comunale approva la proposta di piano industriale triennale entro il 30 settembre, di ogni anno, previo parere del Collegio dei Revisori, in coerenza con le linee di indirizzo e gli obiettivi che intende fornire alla società partecipata”. Pertanto in assenza della prevista proposta di deliberazione per il Consiglio Comunale, il Collegio dei Revisori dei Conti non può esprimersi con un parere.

Gelarda, capogruppo della Lega a Palazzo delle Aquile, ha espressamente richiesto all’organo collegiale di trasmettere il parere rispetto al piano industriale di RAP con particolare riferimento al fabbisogno del personale anno 2019.

“E assolutamente necessario assumere nuovo personale alla Rap, come Lega ne siamo promotori e lo saremo anche durante la prossima amministrazione comunale, sicuramente gestita dal centrodestra. Anzi ci auguriamo che il numero complessivo di operai assunti sia maggiore di quello stesso ipotizzato in questo momento dalla azienda, ma ho ritenuto necessario fare una nota al collegio dei revisori dei conti, chiedendo delle informazioni su questo concorso della Rap, avendo appreso che mancano gli atti prodromici, non c’è un controllo delle partecipate analogo come dovrebbe essere, il concorso non si può fare, è illegittimo”, ha dichiarato Igor Gelarda.

Io voglio il concorso, tuttavia – spiega Igor Gelarda-  bisogna fare le cose seguendo la legge, le norme. Dalla risposta tranciante che ha dato il collegio dei revisori ad una mia esplicita nota, sembra chiaro che alcuni passaggi non sono stati rispettati. Così come aveva detto il Ragioniere Generale che aveva già avvertito del pericolo di una situazione come questa. Rischiamo che la Corte dei Conti o qualche altro organo blocchi il concorso. Ritardando ancora di più le procedure di assunzione. Caruso Faccia un passo indietro per il bene della città e della sua azienda, alla luce anche di quanto scritto dal collegio dei revisori. Ritiri il bando, faccia tutti quei passaggi previsti dalla legge. Come Lega saremo felici di accompagnarlo in questo percorso di utilità e di legalità per la città. Niente proclami elettorali, dunque, ma le cose fatte bene”.

CLICCA PER LEGGERE IL DOCUMENTO:

nota Collegio dei Revisori 406 prot. 989817 del 27.09.2021 riscontro cons. Gelarda Piano Industriale RAP

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Se sei donna

di Mila Spicola

Tre donne siciliane che hanno fatto la Storia

Conosciamo in tanti la storia di Franca Viola, di Alcamo, che nel 1968, appena diciottenne, sostenuta dalla sua famiglia, rifiutò un matrimonio riparatore, diventando un simbolo della crescita civile dell'Italia nel secondo dopoguerra e dell'emancipazione delle donne italiane.

Blog

di Renzo Botindari

Dopo Tanta Primavera è Giusto che Giunga l’Estate

Gli uomini invecchiano. I tempi cambiano e risulta naturale, necessario, saggio il cercare di andare avanti. Occorre metabolizzare i buoni e soprattutto i cattivi momenti, ma per evitare muri, divisioni ideologiche o di principio, non bisogna avere paura dell'alternanza e della necessità di dare una chance a chi vuole guadagnarsela sul campo. Nessuno è custode della verità assoluta.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Blog

di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.