Concorso per "Coadiutori Parlamentari": ecco come partecipare :ilSicilia.it

60 posti disponibili

Concorso per “Coadiutori Parlamentari”: ecco come partecipare

11 Ottobre 2019

E’ stato pubblicato un bando di concorso sulla Gazzetta Ufficiale dell’8 ottobre per 60 Coadiutori Parlamentari, è richiesto il diploma di scuola media superiore di secondo grado, la domanda si deve presentare entro le ore 18:00 dell’8 novembre.

Per accedere alla selezione, è necessario possedere i titoli e i requisiti generali richiesti: essere cittadini italiani, avere un’età compresa tra i 18 e i 45 anni, avere l’idoneità fisica all’impiego, godere dei diritti civili e politici, aver conseguito un diploma di scuola media superiore di secondo grado con un punteggio non inferiore ai 39/60 o 65/100. Nel caso in cui il candidato possieda un diploma di laurea, si prescinderà dalla votazione conseguita alla maturità.

La prova preliminare prevede 50 quesiti a risposta multipla di tipo attitudinale. I primi mille candidati della graduatoria successiva alla prova preliminare, avranno accesso alla prova dattilografica. Quest’ultima avrà una durata di cinque minuti, entro i quali i candidati dovranno copiare un testo fra le 1340 e le 1360 battute, utilizzando un programma di videoscrittura.

Le prove scritte:

  • 10 quesiti sulla storia d’Italia dal 1861 ad oggi
  • Traduzione in italiano di un testo in lingua inglese
  • 10 quesiti sulla Costituzione Italiana
  • Le prove orali e tecniche consistono in:
  • Storia d’Italia dal 1861 ad oggi
  • Lettura e traduzione di un brano in inglese
  • Ordinamento costituzionale italiano
  • Conoscenza dei programmi di Word e Excel
  • I candidati vincitori del concorso saranno sottoposti a visita medica per accertarne l’idoneità fisica al lavoro.

La domanda di partecipazione dovrà essere inviata esclusivamente per via telematica attraverso l’applicazione informatica messa a disposizione sul sito ufficiale del Senato. Dopo aver effettuato la domanda, i candidati devono stampare la ricevuta che riporta il numero identificativo, la data e l’ora della presentazione della richiesta. 

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

L’Indivia e l’Invidia?

Ricordate ognuno è ciò di cui si circonda, se ci si circonda del nulla e se si dà spazio al nulla è perché per primi non si crede nel nostro valore e tutto questo credetemi non potrà durare, si ci vorrà ancora del tempo, ma questo “giorno della marmotta finirà”.
LiberiNobili
di Laura Valenti

Caino e Abele

L’odio tra fratelli genera nei genitori un forte dispiacere. Si chiedono: “dove abbiamo sbagliato?”. Trovare il colpevole non serve a risolvere la questione. Provate a studiare una soluzione di compromesso e, se non trovate terreno fertile, considerate le ragioni divine di questo impasse.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.