Concorso robotica della Nasa: in finale gli studenti dell'ITI "Leonardo da Vinci" di Trapani :ilSicilia.it
Trapani

Per il secondo anno consecutivo

Concorso robotica della Nasa: in finale gli studenti dell’ITI “Leonardo da Vinci” di Trapani

di
14 Gennaio 2019

GUARDA IL VIDEO IN ALTO

Grande soddisfazione per il risultato ottenuto dagli studenti dell’ITI “Leonardo da Vinci” di Trapani che partiranno per Boston il 26 gennaio per partecipare all’iniziativa ZeroRobotics, competizione di robotica organizzata ogni anno dal Massachusetts Institute of Technology (MIT) e dalla NASA, aperta agli studenti delle scuole secondarie superiori e supportata in Italia da Politecnico di Torino, Università di Padova, Fondazione Istituto Italiano di Tecnologia, Ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte e Rete Robotica a Scuola.

Domenica 27 gennaio il MIT ha organizzato una visita guidata per il Campus, e la visita agli Space Lab: i laboratori dove i ricercatori del MIT hanno progettato e costruito gli SPHERES.

La gara, che si svolgerà sulla ISS avrà luogo il 28, con la diretta dalla ISS, e il collegamento con la sede Europea di Alicante, e con quella Australiana di Sidney. I ragazzi, Davide Buffa, Bruno Palermo, Alessandro Rizzo, Ivan Tuselli, Davide Vultaggio, visiteranno dopo Boston, New York, per poi ritornare a Trapani.

leonardo da vinciLa competizione di quest’anno è denominata “ECO-SPHERES”. E’ ispirata ad una problematica di “inquinamento” spaziale. La bassa orbita terrestre (Low Earth Orbit, LEO), quella occupata dai satelliti impiegati per lo studio del clima, previsioni metereologiche, studio degli oceani e delle terre emerse, è sempre più affollata. Potrà darsi l’esigenza di dover recuperare un satellite in avaria per ripararlo o semplicemente per rimuoverlo. Per far questo, molto verosimilmente verrà impiegato un altro satellite. Questo dovrà essere capace di attraversare una zona piena di detriti o semplicemente evitare gli altri satelliti in orbita (quindi il satellite può andare incontro a urti indesiderati che rischiano di danneggiarlo, compromettendo la sua capacità di muoversi), per poi andare a recuperare un satellite in avaria.

A sposare il progetto sponsorizzandolo: i consiglieri comunali – Spagnolo Giuseppe (comune di Erice); Spada Grazia (comune di Trapani), che si sono fatti fin da subito promotori di iniziative a sostegno dei nostri ragazzi.

Ma donazioni sono arrivate da: Comune di Trapani, sindaco Giacomo Tranchida, la giunta ed il consiglio comunale; Comune di Erice, sindaco Daniela Toscano, la giunta ed il consiglio comunale; Comune di Valderice, sindaco Francesco Stabile, la giunta ed il consiglio comunale; Nino Castiglione s.r.l., che ogni anno – da 4 anni – sovvenziona i ragazzi; Automondo concessionaria Kia; Parrocchia di Cristo Re, Misercordia e S. Andrea; Camera di Commercio di Trapani; HTS-Enologia (Marsala); Lions Club Trapani; Oratorio Salesiano di Trapani e Parrocchia Maria Ausiliatrice e il signor Vacirca.

 

Nel video i ragazzi che hanno partecipato alla competizione l’anno scorso.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Blog
di Renzo Botindari

Se non mi mancate per nulla ci sarà un motivo?

Siamo partiti dal “fratelli d’Italia” cantato in coro alle ore 18.00 dai nostri balconi, per giungere oggi al vaffa al vicino di casa non appena si affaccia nel balcone accanto al vostro
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Buona Pasqua

L’Augurio che sicuramente in cuor loro i siciliani si fanno, in occasione di queste festività, è che questa sia l’ultima Pasqua da reclusi e che la prossima si potrà finalmente passeggiare liberamente, ritrovando il gusto dello stare insieme, di rafforzare sentimenti di amicizia, di socialità e di solidarietà
Alpha Tauri
di Manlio Orobello

“Il Paradiso perduto“

Scendeva il crepuscolo mentre l’aereo si accingeva ad atterrare a Punta Raisi. La costa fra Carini e Capo Rama appariva già punteggiata dalle luci dei paesi e delle innumerevoli abitazioni che la costellano e che si riflettevano sempre di più nella cerchia dei monti, man mano che la luce del sole tendeva a scomparire.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin