Condizioni critiche per Birgi, oggi un comitato tecnico a Palazzo d'Orleans :ilSicilia.it
Trapani

passeggeri ancora in calo

Condizioni critiche per Birgi, oggi un comitato tecnico a Palazzo d’Orleans

29 Giugno 2019

La bella stagione è arrivata, ma a Birgi nessun turista o quasi e l’aeroporto di Trapani rimane ancora in condizioni critiche. Il Traffico passeggeri ridotto ai minimi termini e la situazione societaria tra la liquidazione e la fusione non è delle migliori.

Quest’oggi a Palazzo d’ Orleans sarà indetto il comitato tecnico-istituzionale, istituto dal presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, per definire le possibili strategie di rilancio dell’aeroporto di Trapani. All’incontro – che serve a fare il punto sulla situazione attuale dello scalo di Birgi – oltre al governatore saranno presenti gli assessori regionali alle Infrastrutture Marco Falcone e all’Economia Gaetano Armao; il commissario straordinario del Libero consorzio comunale di Trapani, Raimondo Cerami; il presidente del Distretto turistico della Sicilia occidentale, Rosalia D’Alì; il presidente della Camera di commercio di Trapani, Giuseppe Pace; il presidente e il direttore generale dell’Airgest – la società di gestione dello scalo trapanese – Paolo Angius e Michele Bufo e altri amministratori comunali del trapanese.

L’obiettivo è quello di tentare la fusione tra l’Airgest, società che gestisce lo scalo trapanese e la Gesap dell’aeroporto di Palermo. Una fusione di cui si parla da molto tempo, ma al momento rimane solo una “bella idea”.

L’idea rimane tale ed è difficile da attuare in quanto l’Airgest avrebbe un buco di 4 milioni di euro che non piace a Gesap. Per l’assessore Falcone è possibile colmare parte del debito, riformulando vari servizi aeroportuali come l’assistenza passeggeri, pulizia, servizi di scalo, ecc.

I servizi a quanto pare costano circa due milioni di euro, costi che andrebbero colmanti e ridotti attraverso la fusione con loscalo del capoluogo siciliano. Ma al di là delle soluzioni che la politica ha in mente, i numeri e le percentuali dell’aeroporto di Birgi, sono inesorabilmente in calo. Stando alle cronache, i numeri del 2019 dicono che nei primi quattro mesi a Birgi sono transitati 134.863 passeggeri, una diminuzione del 13,4% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, quando il segno negativo era però stato decisamente più drammatico con un -59,9% rispetto ai primi quattro mesi del 2017. Nello specifico ad aprile a Birgi sono passati 29879 passeggeri, mentre i movimenti tra partenze e arrivi sono stati in totale 416, con un calo dell’8% in meno rispetto al 2018.

Intanto ecco che arriva una petizione firmata da oltre 7mila persone su Change.org. E’ una delle iniziative lanciate dal comitato di cittadini #SeVoloVoto per salvare lo scalo aeroportuale. Un comitato di protesta, si legge sulla pagina Facebook, “apolitico e apartitico, nato per salvare l’aeroporto di Birgi”.

 

Tag:

La pittrice della Via Crucis | LE FOTO

Con questo bell'articolo sulla pittrice Maria Pia De Angelis si inaugura oggi "L'Occhiotriquetro - note e postille", la nuova rubrica di Piero Longo, poeta, critico teatrale, critico e storico dell'arte, nonché presidente de "Gli Amici del Teatro Biondo" e presidente onorario di "Italia Nostra Palermo"
Il cielo di Paz
di Mari Albanese

Ad Alimena la Misericordia cuce le mascherine per tutti

La Misericordia di Alimena, che da anni opera nel sociale ed è fautrice di tante belle iniziative, ha iniziato a produrre le mascherine. Saranno distribuite gratuitamente a chi ne farà richiesta e sono già state stilate diverse liste per andare incontro soprattutto alle esigenze di tanti anziani.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Covid 19: cosa è bene sapere

Tutti e tre questi virus hanno come serbatoio animale i pipistrelli. Il passaggio delle infezioni virali da animale a uomo sono molto rare ma nel caso dei coronavirus sopra riportati il virus è riuscito a passare nell’essere umano e si è diffuso da persona a persona