Confcommercio Palermo, Di Dio: "Sentinelle nel territorio per ritorno alla normalità" :ilSicilia.it
Palermo

il commento

Confcommercio Palermo, Di Dio: “Sentinelle nel territorio per ritorno alla normalità”

di
21 Maggio 2021

Confcommercio Palermo farà uno sforzo straordinario, insieme con le aziende, a supporto delle istituzioni e delle forze dell’ordine, per vigilare sul rispetto delle misure di prevenzione del contagio, soprattutto nelle aree esterne in prossimità di pubblici esercizi e negozi. Una sorta di “sentinella del territorio”, con l’obiettivo di evitare assembramenti non consentiti, le cui conseguenze – in caso di aumento dei contagi – ricadrebbero direttamente sugli imprenditori che hanno finalmente ripreso a lavorare e che hanno bisogno di certezze sul futuro.

Lo annuncia Patrizia Di Dio, presidente di Confcommercio Palermo, che nei giorni scorsi insieme al presidente della Fipe Antonio Cottone, ha partecipato ad alcuni incontri con il prefetto Giuseppe Forlani, il Questore Leopoldo Laricchia e il Sindaco di Palermo Leoluca Orlando per predisporre un piano di sicurezza sussidiaria per la corretta osservanza delle disposizioni in funzione anti contagio, a beneficio della stessa sopravvivenza delle imprese.

Già da questa settimana, in via sperimentale, nelle serate di venerdì e sabato verrà attivato un servizio di vigilanza privata che sarà affidato alla Securpol Italia Vigilanza.

“Dopo gli enormi sacrifici durati oltre un anno – spiega Patrizia Di Dio – vogliamo difendere la “zona gialla” che abbiamo conquistato lunedì scorso e anzi auspichiamo finalmente di tornare presto in “zona bianca”, ridando piena operatività alle nostre imprese commerciali. Questa iniziativa è stata concordata con le istituzioni, non certo per sostituirci ad esse ma per aiutarle con responsabilità a prevenire ulteriori passi indietro nella soluzione dei problemi del contagio, confermando nei fatti che il dialogo e la collaborazione possono far convivere il diritto alla salute e quello al lavoro e alla libera impresa. Le ferite ancora non rimarginate della lunga chiusura obbligata ci impongono di chiedere e offrire la massima attenzione al rispetto delle regole: un controllo che impedisca, di fatto, di far ricadere eventuali responsabilità sui titolari delle aziende. Già in questi primi giorni di ripresa, la città è ritornata a vivere ma dobbiamo porre le condizioni affinchè si torni al più presto alla normalità, garantendo a tutti gli imprenditori di poter riaprire in sicurezza e con la doverosa certezza di continuità”.

“Con l’utilizzazione di uomini della sicurezza privata – aggiunge Antonio Cottone – daremo il nostro fattivo contributo durante gli orari di apertura consentiti ai pubblici esercizi per sorvegliare la situazione all’esterno dei locali nelle zone di maggior affluenza. Se l’esperimento produrrà gli effetti sperati, le aziende potranno replicare questa organizzazione anche nelle prossime settimane e in ulteriori zone rispetto a quelle individuate in questa prima fase. La nostra proposta, accolta con favore, ha l’obiettivo di supportare gli esercenti nel fare rispettare ai cittadini, anche nelle aree esterne ai locali, tutte le misure di prevenzione, a cominciare dal distanziamento e dall’obbligo di utilizzo dei dispositivi di protezione individuale. Vogliamo ripartire in sicurezza e in serenità, con la consapevolezza che il rispetto delle regole è la nostra migliore garanzia per il ritorno alla normalità e al buon funzionamento delle nostre attività”.

“Ringrazio Confcommercio Palermo e tutti gli operatori economici per il loro impegno affinché, con le riaperture, si possano garantire salute e sviluppo economico. Il Comune di Palermo esprime gratitudine a tutte le forze dell’ordine che si impegnano per evitare assembramenti non consentiti. Ho espresso e ripetuto che occorre senso di responsabilità da parte di tutti con il rispetto di regole di prevenzione e con le vaccinazioni che l’amministrazione comunale sta sostenendo a partire dai centri di vaccinazioni della Fiera del Mediterraneo che è il più grande centro di vaccinazione del Sud Italia. Palermo, in questi giorni, sta recuperando l’attrattività turistica e internazionale che potrà riprendere e crescere se e quando usciremo dal tunnel della pandemia”.

Lo ha dichiarato il sindaco, Leoluca Orlando, commentando la notizia.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Merchandising: Fenomeno planetario, dove acquistare

Il mio primo acquisto di un articolo legato ad una serie tv o ad una saga cinematografica è avvenuto due decenni fa quando, trovandomi a Bologna a passare il capodanno da amici, andai a visitare un negozio del quale avevo sentito parlare tra gli appassionati di fantascienza.

Wanted

di Ludovico Gippetto

Nudité: una mostra fotografica che custodisce memorie altre

Si inaugura a Ragusa la mostra fotografica "Nudité - Il Giardino di Afrodite" a cura di Giuseppe Nuccio Iacono. La collettiva nasce dal lavoro del 1° Seminario della fotografia di Nudo nell’ottobre del 2019, in collaborazione con il Festival europeo del Nudo di Arles (Francia).

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Aldo Rizzo: una risorsa sprecata

Nei giorni scorsi abbiamo appreso la triste notizia della scomparsa di Aldo Rizzo conosciuto e apprezzato prima come magistrato e poi come politico e amministratore pubblico.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Una politica con troppi Capi e pochi Leader

Sono giorni frenetici per la politica nazionale e siciliana. Iniziano assemblee, vertici e riunioni dei partiti per discutere le migliori strategie, per non perdere posizioni e leadership nelle varie coalizioni. Ma tutto ciò serve veramente a qualcosa?

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin