Confcommercio Palermo, stop alla vendita abusiva di mimose e fiori :ilSicilia.it
Palermo

L'8 marzo si avvicina e si rinnovano i soliti problemi

Confcommercio Palermo, stop alla vendita abusiva di mimose e fiori

di
6 Marzo 2017

“Ogni anno in occasione della Festa della donna assistiamo inermi all’abusivismo nella vendita di mimose ed altri fiori che imperversa in ogni angolo della città. Ci auguriamo pertanto che la Polizia Municipale, su indicazione dell’Amministrazione comunale, possa agire in modo efficace a tutela di chi lavora nel rispetto delle leggi”. Lo afferma Gioacchino Vitale, presidente della sezione fioristi di Confcommercio Palermo.

“Il clima di questo inverno – aggiunge – ha favorito l’abbondante fioritura della mimosa, simbolo della Festa della donna. L’8 marzo è una giornata particolare per i fioristi che attendono con ansia proprio questi giorni per provare ad incrementare i loro incassi in tempi di crisi. Da anni sollecitiamo la prevenzione dell’abusivismo lesivo degli interessi della categoria, a maggior ragione in giornate come quella della Festa della donna che invece di premiare chi opera nella legalità offrono un’occasione ghiotta ai venditori abusivi. Chiediamo vigilanza ed interventi a tutela dei fioristi che hanno una regolare licenza”.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

Docenti indecenti

Noi docenti siamo dei ladri: abbiamo tre mesi di vacanza in estate, rubiamo lo stipendio anche durante le vacanze di Natale e di Pasqua, per
Blog
di Renzo Botindari

“Sulle Rive del Don”

Per noi bambini, lui aveva il potere “di vita e di morte” sul marciapiede davanti la portineria, all'epoca tutti i portieri erano dei "Don", oggi sostituiti da un videocitofono.
Blog
di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.