Confconsumatori: "Rimborsare per intero i biglietti dei voli cancellati :ilSicilia.it

Diffida inviata alle compagnie aeree

Confconsumatori: “Rimborsare per intero i biglietti dei voli cancellati”

di e
22 Giugno 2020

Rispetto dei diritti dei passeggeri nella gestione degli effetti determinati dalle molte cancellazioni di voli operate dalle compagnie dall’inizio di giugno.

È l’oggetto della diffida inviata da Confconsumatori alle compagnie aeree ai sensi del Codice del Consumo, normativa in vigore da 15 anni a tutela degli utenti soprattutto attraverso una corretta informazione su prodotti e servizi.

Con la rimozione, dal 3 giugno, delle restrizioni alla circolazione dei passeggeri nel territorio nazionale e all’interno sia dell’area Schengen sia del Regno Unito, le compagnie aeree hanno cancellato diversi voli. Decisione genericamente giustificata – sottolinea nel comunicato l’associazione dei consumatori – con il presupposto dell’emergenza Covid-19 e, quando non è stato possibile riproteggere il passeggero su un volo alternativo, accompagnata solo da un rimborso a mezzo voucher. Questione sorta  – rimarcano dall’associazione di categoria – su biglietti peraltro venduti di recente dalle compagnie aeree.

A fare chiarezza sul problema il 18 giugno è intervenuto l’Enac.

Con un con un proprio comunicato l’ente che disciplina il trasporto aereo civile ha fatto sapere che le cancellazioni operate dall’inizio del mese non sembra possano essere ricondotte, salvo casi specifici, a cause legate all’attuale situazione della pandemia, bensì a autonome scelte imprenditoriali delle compagnie aeree.

Tutto ciò ha generato per i passeggeri non solo il disagio del mancato rimborso in denaro, ma anche quello di non riuscire a contattare le compagnie per verificare eventuali possibilità di nuove prenotazioni su voli alternativi con la stessa tratta. In pratica, sopportando attese anche di ore al telefono prima di ottenere una risposta.

“Oltre a quanto evidenziato da Enac – spiega Carmelo Calì, responsabile nazionale Trasporti di Confconsumatori – con tali comportamenti le compagnie  aeree rovesciano d’ufficio la clausola del ‘no show rule’ . nel momento in cui le stesse, in presenza di biglietti comprendenti le tratte di andata e ritorno sui quali hanno cancellato il volo di andata, hanno invitato i passeggeri a confermare la partenza per il volo di ritorno. Ai sensi del Regolamento comunitario n. 261/2004, la cancellazione del volo di andata comporta invece automaticamente anche quella del viaggio di ritorno”.

“Ancora una volta – dichiara Mara Colla, presidente nazionale di Confconsumatori – l’opportunità di tornare a volare serenamente si è trasformata in un sopruso ai danni dei passeggeri”.

Oltre al rimborso del prezzo pieno del biglietto senza decurtazioni quando il passeggero non sia stato riprotetto, la diffida mira altresì a far corrispondere in ogni caso la compensazione pecuniaria, nonché a adottare misure per agevolare i passeggeri dei voli cancellati mediante facili e gratuiti contatti con la compagnia.

Per l’assistenza nelle procedure dei rimborsi, Confconsumatori mette a disposizione esperti nelle proprie sedi territoriali.

L’elenco è consultabile al link: QUI

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Serie Tv Medical Drama: Emozioni in corsia

Di serie tv Medical Drama ( serie tv ambientate in ospedale) ne sono state realizzate moltissime; soprattutto in questi ultimi anni, alcune  hanno riscosso un tale successo che i protagonisti sono diventati i medici o gli infermieri che tutti noi vorremmo incontrare

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin