16 Giugno 2019 - Ultimo aggiornamento alle 11.58

Si tratta di Toni Oneto

Confesercenti, nasce “Assoacconciatori Sicilia”: eletto il presidente provinciale

6 Dicembre 2018

Si è costituita Assoacconciatori Sicilia, la nuova categoria di Confesercenti, parte integrante dell’Area Produzione coordinata da Nunzio Reina. Nel corso di un’affollatissima assemblea che si è tenuta nella sede di piazza Castelnuovo e a cui hanno partecipato più di cento operatori, è stato eletto il presidente provinciale. Si tratta di Toni Oneto, acconciatore palermitano che lavora da oltre trent’anni nel settore.

Durante l’incontro è inoltre stato indicato i coordinatore regionale, Francesco Cospolici, mentre Giuseppe Caramola e Salvatore Lo Coco faranno parte del coordinamento nazionale. Presente, oltre a Nunzio Reina, il direttore di Confesercenti Sicilia, Michele Sorbera.

Tra gli obiettivi principali, quello di costituire per gli associati un valido partner d’impresa, che possa affiancare l’azienda nel suo processo di crescita economica. Per questo sono stati affrontati i temi prioritari per la categoria e illustrati nuovi progetti, compreso quello delle botteghe scuola.

Un sistema di formazione e di valorizzazione dell’artigianato, capace di creare lavoro per i più giovani – spiega Reina – che nella categoria degli acconciatori potrà trovare un valido appoggio. La costituzione della nuova categoria all’interno dell’Area produzione – sottolinea – conferma ancora una volta l’importanza di tutelare chi lavora in una realtà economica in cui sono necessarie nuove prospettive di sviluppo e la regolamentazione di vecchie e nuove figure professionali“.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

La città dei gabbiani

Sono preoccupato, ma non perché non vedo nulla, ma perché attorno a me c’è gente invasata che vede il castello “vede la luce”. Questa è l’epoca del grande inganno. E intanto sentiremo i versi degli innumerevoli gabbiani che ci fanno sognare di esser cittadini nordici di una meravigliosa isola.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.