Confesercenti Sicilia, parrucche gratis alle pazienti oncologiche :ilSicilia.it

coinvolti professionisti in tutta l'Isola

Confesercenti Sicilia, parrucche gratis alle pazienti oncologiche

di
13 Dicembre 2018

Saranno realizzate e donate gratuitamente alle donne che ne faranno richiesta. Cento parrucche saranno messe a disposizione delle pazienti oncologiche da Assoacconciatori, la nuova categoria di Confesercenti Sicilia, parte integrante dell’area Produzione guidata da Nunzio Reina.

L’iniziativa coinvolge decine di parrucchieri in tutta l’Isola e trova il suo punto di riferimento in Salvo lo Coco, acconciatore già pronto a ricevere ogni richiesta nel suo salone di bellezza di via Venero, a Monreale.

Le parrucche saranno disponibili a costo zero per chi lotta contra la malattia – dice Lo Cocoabbiamo deciso di partire in questo periodo perché sarà il nostro regalo di Natale a chi deve affrontare una situazione molto complessa, ma non può permettersi questa spesa”.

Un’iniziativa di cui Nunzio Reina si era già fatto promotore in passato: “Ci tengo a ripeterla – dice – perché, nel nostro piccolo, possiamo dare una mano a chi attraversa un periodo buio della propria vita. Vogliamo essere vicini alle donne che combattono con la chemio il male del secolo, aiutarle ad avere uno stato d’animo positivo quando si guardano allo specchio. Ogni parrucca – sottolinea Reina – sarà realizzata ad hoc dai nostri esperti per soddisfare ogni esigenza di chi vi si rivolgerà”.

Per ulteriori informazioni è possibile contattare Salvo Lo Coco di Assoacconciatori, al numero 0916401584.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Blog

di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.