ConFormazioni: il Festival internazionale di danza contemporanea a Palermo | FOTO :ilSicilia.it
Palermo

dal 24 al 28 aprile

ConFormazioni: il Festival internazionale di danza contemporanea a Palermo | FOTO

di
3 Aprile 2019

SCORRI LE FOTO IN ALTO

Palermo apre le porte alla cultura ballando. conformazioni danza contemporaneaPresentata la terza edizione del Festival Internazionale di danza e linguaggi contemporanei  ConFormazionidal direttore artistico Giuseppe Muscarello, affiancato dalla direttrice del Museo Salinas Francesca Spatafora.

La manifestazione, promossa dalla compagnia Muxarte e sostenuta dal Ministero dei beni e delle attività culturali, si svolgerà dal 24 al 28 aprile ed ha in programma spettacoli, workshop ed incontri che interesseranno vari spazi urbani: il Museo Salinas, il Teatro Massimo, lo Spazio Franco, Cre.Zi.Plus e la Sala Perriera ai Cantieri culturali alla Zisa.

“Ho voluto portare a Palermo quello che gli appassionati di danza sono costretti a cercare fuori”, queste le parole di Giuseppe Muscarello che è riuscito a creare nel capoluogo siciliano un Festival che è un unicum nel suo genere da Roma in giù.

Palermo, consacrata polo della danza contemporanea al Sud, ospiterà artisti italiani e talenti emergenti provenienti da tutto il mondo: Spagna, Francia, Grecia e Belgio. Accanto alle nuove scoperte saranno presenti, anche, autori italiani di riferimento: la storica compagnia Abbondanza/Bertoni, Collettivo Cinetico, Daniele Ninarello, Luna Cenere, Davide Valrosso, Natiscalzi DT e Simona Argentieri.

Un’opportunità di scambio culturale, di formazione, di integrazione e un’occasione per parlare di danza e attraverso la danza.

“Ribadiamo con forza che la cultura è in grado di aprire cuore e testa e ci spinge a migliorare la visione del mondo e dei rapporti interpersonali – afferma  Muscarello – la danza diventa un linguaggio capace di esprimere forze e fragilità dell’umano, paradigma attorno al quale si sviluppa il tema di questa terza edizione”.

conformazioni danza contemporaneaIl calendario si aprirà il 24 aprile, alle 10.00 presso la Sala Onu del Teatro Massimo, con la presentazione  del libro “Danza 2.0” di Alessandro Pontremoli. L’autore, affiancato da alcuni dei più importanti direttori di festival e operatori italiani come Angela Fumarola, Roberta Nicolai, Gerarda Ventura, offrirà al pubblico un importante momento di dibattito e riflessione sulle tematiche legate al mondo della danza.

Nei successivi cinque giorni si alterneranno incontri, laboratori e spettacoli, per ribadire l’universalità della danza attraverso tutte le sue forme e le espressioni. Musica e movimento, per raccontare e raccontarsi. I workshop saranno diretti dagli  stessi autori degli spettacoli in calendario, garantendo così una formazione a tutto tondo.

Tra gli artisti stranieri presenti al Festival: il francese Alexandre Fandard con lo spettacolo“Some remain so” ispirato a Beckett; lo spagnolo Diego Sinniger con due spettacoli con tema il conflitto interiore; i greci Martha Pasakopoulou e Aris Papadopoulos con un ironico duetto, spunto di riflessione sull’importanza di condividere uno spazio; e infine direttamente dal Belgio, la coreografa Karine Ponties della compagnia Dame De Pic con due spettacoli che mettono in luce l’universo dell’assurdo prediletto dalla Ponties, al confine tra teatro e danza.

All’interno del festival si innesta la dodicesima edizione di “Espressioni”, rassegna itinerante che toccherà diverse città italiane e non. Si tratta di un’iniziativa culturale che ha come scopo primario quello di avvicinare il grande pubblico a forme di cinema sulla danza, attraverso video proiezioni che racconteranno i linguaggi innovativi della danza grazie ad un approccio curatoriale multidisciplinare.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Primarie: un pasticcio alla siciliana

Nelle settimane scorse mentre dirigenti del PD siciliano si sbracciavano per spingere i propri iscritti e simpatizzanti a partecipare alle primarie e sostenere con il voto Caterina Chinnici, la candidata del partito, a Roma si consumava l’esperienza del governo Draghi.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Outlander e i viaggi nel tempo

Anche questa volta lo spunto per scegliere l argomento del nuovo articolo me lo ha dato una serie che sto seguendo in questo periodo con interesse crescente  : "Outlander". Sei  stagioni tutte presenti su Sky,  una serie di cui avevo sentito parlare e che più volte mi era stata

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro