Consiglio comunale di Palermo fermo, Terrani (Mov139): "La maggioranza non è mai esistita" :ilSicilia.it
Palermo

parla il capo gruppo

Consiglio comunale di Palermo fermo, Terrani (Mov139): “La maggioranza non è mai esistita”

di
10 Agosto 2019

Tiene banco a Sala delle Lapidi la questione dei regolamenti della città di Palermo di cui viene da tempo ormai rimandata l’approvazione. Riguardo la posizione del consiglio comunale palermitano interviene anche il capogruppo del Mov139, Sandro Terrani che senza troppi giri di parole afferma: “Immobilismo del Consiglio Comunale? La colpa è soltanto di questa pseudo maggioranza che non è mai esistita. Noi in consiglio “siamo” 22 di maggioranza più il Presidente 23 e 18 la minoranza. Gli atti da approvare devono essere proposti dalla maggioranza e quando le minoranze non  hanno l’intenzione di approvare, dovremmo essere noi a farlo in maniera spedita.Dove sono i 22 consiglieri rimasti della maggioranza?”.

L’8 agosto, ossia durante l’ultima seduta, ho espressamente detto in Aula che non si può addossare la colpa dell’immobilismo alle minoranze, quando spesso ci ritroviamo con i numeri un’Aula al di sotto della minoranze, e che abbiamo una Giunta comunale che va alla velocità della luce ed un consiglio comunale che va alla velocità di un lombrico“, aggiunge Terrani.

Sono tanti gli atti da approvare che porterebbero alle casse comunali diversi milioni di euro, come il regolamento sulla pubblicità, sugli impianti sportivi, sui rifiuti, sui dehors, sull’inclusione sociale. Poi dobbiamo affrontare la questione del superamento del deficit strutturale del Comune, la questione Rap e i contratti di servizio da rivedere. Per questo ho chiesto al sindaco una riunione di maggioranza in modo da uscire da questo stallo” prosegue il capogruppo.

Insomma non possiamo ancora perdere tempo su questioni così importanti e urgenti ed addossare la colpa alle minoranze, il carro trainante deve essere la maggioranza, altrimenti è meglio e più dignitoso dare la parola agli elettori“, conclude Sandro Terrani.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

Il senso del rossetto

Mi ostino a truccare le mie labbra con il rossetto, anche se in pochi lo vedranno. Si tratta di un atto di ribellione al clima che viviamo e a quella me stessa che, durante il lockdown, indossava sempre gli stessi vestiti ed era arrivata al fondo della sua sciatteria? Ebbene, eravamo solo agli inizi
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Moderati per sopravvivere

Si torna a parlare di un partito dei “moderati” che - come ci informa Belzebù nell’articolo di questi giorni - dovrebbe mettere insieme i cespugli della politica italiana: Italia Viva di Matteo Renzi, Azione di Carlo Calenda, Più Europa di Emma Bonino e Forza  Italia o almeno una sua parte. Un’adesione che finora, però, è più una speranza che una certezza
L'angolo della dietista
di Marina Sutera

Empatia e dieta

L’importanza della relazione con il professionista della salute, in una dieta per raggiungere il peso desiderabile e la cura delle emozioni. Cos'è l'empatia?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Scandali in Vaticano

E’ di questi giorni lo scandalo che ha coinvolto il Vaticano e ha portato alla decisione di Papa Francesco di far dimettere il cardinale Angelo Becciu, diplomatico di carriera, dalla guida della Congregazione dei Santi e dalle funzioni di cardinale.