Conte a Messina: "Con questo Pd c'è poco da fare insieme. Il M5S può dare la svolta in Sicilia" :ilSicilia.it
Messina

verso le elezioni

Conte a Messina: “Con questo Pd c’è poco da fare insieme. Il M5S può dare la svolta in Sicilia”

di
16 Settembre 2022

Anche per lui, così come è accaduto mercoledì con Schifani il ritardo è dovuto alle condizioni dell’autostrada (in questo caso però è la Catania-Messina). Giuseppe Conte è tornato in riva allo Stretto a distanza di pochi mesi dalla convention per le amministrative. Ma da giugno a settembre tutto è cambiato. A giugno era sul palco per sostenere il candidato sindaco del Pd, adesso, sia per le Politiche che per le Regionali, il M5S corre da solo. Dopo il “divorzio” con Caterina Chinnici, che ha vinto le primarie di fine luglio, a sfidare i candidati alla Presidenza per il movimento è Nuccio Di Paola e lo fa con “orgoglio e determinazione”.

Per Conte incontro con la stampa e con i fan in un bar di Piazza Cairoli. I temi sono quelli nazionali e regionali ma in apertura ha commemorato le vittime dell’alluvione delle Marche evidenziando l’importanza di azioni di contrasto al cambiamento climatico e massima attenzione al dissesto idrogeologico.

Mettiamo a disposizione dei cittadini siciliani un’ offerta, una proposta di governo della regione per dare una svolta in tutti i campi– ha detto il leader del Movimento Cinque Stelle- potenziamento sia nel campo della valorizzazione del turismo, sia delle attività agricole che sono una risorsa incredibile per questo territorio, sia della Sanità scacciando via la mala politica dal settore”.

L’ex premier ha ribadito le motivazioni che hanno portato alle ultime decisioni sia a livello nazionale che regionale, sottolineando come la colpa sia del Pd.

Non reagiamo per un calcolo politico o per orgoglio, ma con questi vertici del Pd c’è poco da lavorare insieme. Visto che si sono rivelati completamente inaffidabili e scorretti nell’attribuirci responsabilità e colpe quando invece dietro c’è un disegno molto chiaro , cinico e opportunista di emarginare il M5S di dividersi il consenso elettorale residuo. Ne prendiamo atto  e andiamo orgogliosamente da soli al voto, saremo più forti di prima c’è un rinnovato interesse e siamo molto ottimisti”.

Per Conte più che guardare i sondaggi è importante stare con i piedi per terra e attendere l’esito concreto dell’urna ma sottolinea come vi sia un rinnovato interesse da parte dei cittadini.

Una frecciata è poi andata a Meloni e Salvini: “Ieri Fratelli d’Italia e la Lega nel parlamento europeo hanno votato a favore di questa svolta illiberale e autarchica del governo di Orban e allora dico o fanno marcia indietro e riconoscono pubblicamente di aver sbagliato oppure dico, da cittadino italiano prima che da politico, che sono inidonei a governare in Italia”.

Il leader dei 5stelle ha poi preso un caffè insieme al candidato presidente della Regione per il M5s Nuccio Di Paola ed ha incontrato i candidati del M5s ed ai cittadini. Immancabili i selfie prima della tappa successiva a Reggio Calabria, dopo la quale rientrerà in Sicilia per completare il tour.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

Cosa porterei con me nel futuro? Di certo una penna,

In un epoca condizionata dall'uso della videoscrittura o dei messaggi sui social io mi tengo stretto la mia penna a sfera e per questo certo che quando i computer andranno in crac la penna continuerà a scrivere fin quando avrà inchiostro.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Una estate ricca di novità

L'estate è da sempre una stagione in cui i palinsesti delle tv in chiaro sono pieni di repliche di film e programmi tv. Film come Lo squalo, Pretty woman e la saga della Principessa Sissi sono delle presenze quasi costanti nelle programmazioni estive di molte tv