Conte corteggia il Pd: "Non sono iscritto nel M5s". Così i Dem vogliono "far fuori" Di Maio | ilSicilia.it :ilSicilia.it

manovre dem per prendere tutto

Conte corteggia il Pd: “Non sono iscritto nel M5s”. Così i Dem vogliono “far fuori” Di Maio

di
2 Settembre 2019

“Governo senza vicepremier” è la proposta del Pd per ‘far decollare’ il governo Conte-bis o meglio, per tagliare fuori Luigi Di Maio e liquidare così il Movimento 5 stelle. La lancia Franceschini, il candidato più accreditato per il posto e la sostiene Zingaretti (‘è difficile, ma farò di tutto per il nuovo governo’).

“Per riuscire a andare avanti allora cominciamo a eliminare entrambi i posti da vicepremier”,  scrive su Twitter Dario Franceschini (Pd) subito ritwittato da Orlando e Gentiloni. Una proposta su cui si registra in queste ore il silenzio da parte di Luigi Di Maio.

Chi parla e n on le manda a dire è, invece, Gianluigi Paragone: “Franceschini vuol far fuori Di Maio, Luigi non piace al Pd perché sta difendendo quello che di buono avevamo fatto nel precedente governo. Deve restare centrale anche a palazzo Chigi”.

Intanto il blog delle Stelle annuncia che la votazione sulla piattaforma Rousseau sul governo M5S-Pd avverrà martedì dalle 9 alle 18. Reso noto anche il quesito: “Sei d’accordo che il MoVimento 5 Stelle faccia partire un Governo, insieme al Partito Democratico, presieduto da Giuseppe Conte?”. 

Nelle stesse ore Giuseppe Conte si smarca dai 5 Stelle e fa la corte al Pd. ‘Io del Movimento 5 stelle? Una formula inappropriata‘, aveva risposto alla festa de Il Fatto Quotidiano.

“Definirmi M5s è inappropriato. Bisogna attenersi ad alcuni dati di fatto oggettivi. Io non sono iscritto al Movimento 5 stelle, non partecipo alle riunioni del gruppo dirigente politico, non ho mai incontrato i gruppi parlamentari, anzi mi piacerebbe farlo per spiegare il programma. Resta il dato che c’è molta vicinanza, li conosco da tempo, lavoro con il M5S molto bene e il Movimento mi ha designato come ministro”, spiega Conte rispondendo a chi gli chiede se è esatto definirlo un presidente del Consiglio “5 Stelle”. Di fatto così Conte continua a strizzare l’occhio al Partito democratico, smarcandosi da un Movimento 5 stelle sempre pià in difficoltà.

Parlando poi del video di Beppe Grillo, nel quale il comico aveva scaricato Di Maio, dicendo di stringere subito con il Pd, Conte afferma: “è un intervento condivisibile per quanto riguarda l’impostazione, Grillo ha disegnato il futuro, ci invita a guardare in visione prospettica”, ha aggiunto Conte, applaudito dalla platea.  “Mi conforta il fatto che per le due forze politiche disponibili a sostenere questo progetto, abbiano molta consonanza nei punti programmatici. Confido che anche altre forze che hanno dato disponibilità potranno riconoscersi in questi punti programmatici”. 

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Una estate ricca di novità

L'estate è da sempre una stagione in cui i palinsesti delle tv in chiaro sono pieni di repliche di film e programmi tv. Film come Lo squalo, Pretty woman e la saga della Principessa Sissi sono delle presenze quasi costanti nelle programmazioni estive di molte tv

Blog

di Renzo Botindari

Election Day! Che bella parola

Nessuno mette in discussione che la nostra classe politica sappia fare dialettica e litigare a difesa delle proprie posizioni, o sappia addirittura demonizzare l’avversario, ma alla fine della elezioni chi uscirà vincitore dovrà governare

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Primarie: un pasticcio alla siciliana

Nelle settimane scorse mentre dirigenti del PD siciliano si sbracciavano per spingere i propri iscritti e simpatizzanti a partecipare alle primarie e sostenere con il voto Caterina Chinnici, la candidata del partito, a Roma si consumava l’esperienza del governo Draghi.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro