Conte corteggia il Pd: "Non sono iscritto nel M5s". Così i Dem vogliono "far fuori" Di Maio | ilSicilia.it :ilSicilia.it

manovre dem per prendere tutto

Conte corteggia il Pd: “Non sono iscritto nel M5s”. Così i Dem vogliono “far fuori” Di Maio

2 Settembre 2019

“Governo senza vicepremier” è la proposta del Pd per ‘far decollare’ il governo Conte-bis o meglio, per tagliare fuori Luigi Di Maio e liquidare così il Movimento 5 stelle. La lancia Franceschini, il candidato più accreditato per il posto e la sostiene Zingaretti (‘è difficile, ma farò di tutto per il nuovo governo’).

“Per riuscire a andare avanti allora cominciamo a eliminare entrambi i posti da vicepremier”,  scrive su Twitter Dario Franceschini (Pd) subito ritwittato da Orlando e Gentiloni. Una proposta su cui si registra in queste ore il silenzio da parte di Luigi Di Maio.

Chi parla e n on le manda a dire è, invece, Gianluigi Paragone: “Franceschini vuol far fuori Di Maio, Luigi non piace al Pd perché sta difendendo quello che di buono avevamo fatto nel precedente governo. Deve restare centrale anche a palazzo Chigi”.

Intanto il blog delle Stelle annuncia che la votazione sulla piattaforma Rousseau sul governo M5S-Pd avverrà martedì dalle 9 alle 18. Reso noto anche il quesito: “Sei d’accordo che il MoVimento 5 Stelle faccia partire un Governo, insieme al Partito Democratico, presieduto da Giuseppe Conte?”. 

Nelle stesse ore Giuseppe Conte si smarca dai 5 Stelle e fa la corte al Pd. ‘Io del Movimento 5 stelle? Una formula inappropriata‘, aveva risposto alla festa de Il Fatto Quotidiano.

“Definirmi M5s è inappropriato. Bisogna attenersi ad alcuni dati di fatto oggettivi. Io non sono iscritto al Movimento 5 stelle, non partecipo alle riunioni del gruppo dirigente politico, non ho mai incontrato i gruppi parlamentari, anzi mi piacerebbe farlo per spiegare il programma. Resta il dato che c’è molta vicinanza, li conosco da tempo, lavoro con il M5S molto bene e il Movimento mi ha designato come ministro”, spiega Conte rispondendo a chi gli chiede se è esatto definirlo un presidente del Consiglio “5 Stelle”. Di fatto così Conte continua a strizzare l’occhio al Partito democratico, smarcandosi da un Movimento 5 stelle sempre pià in difficoltà.

Parlando poi del video di Beppe Grillo, nel quale il comico aveva scaricato Di Maio, dicendo di stringere subito con il Pd, Conte afferma: “è un intervento condivisibile per quanto riguarda l’impostazione, Grillo ha disegnato il futuro, ci invita a guardare in visione prospettica”, ha aggiunto Conte, applaudito dalla platea.  “Mi conforta il fatto che per le due forze politiche disponibili a sostenere questo progetto, abbiano molta consonanza nei punti programmatici. Confido che anche altre forze che hanno dato disponibilità potranno riconoscersi in questi punti programmatici”. 

 

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

L’Indivia e l’Invidia?

Ricordate ognuno è ciò di cui si circonda, se ci si circonda del nulla e se si dà spazio al nulla è perché per primi non si crede nel nostro valore e tutto questo credetemi non potrà durare, si ci vorrà ancora del tempo, ma questo “giorno della marmotta finirà”.
LiberiNobili
di Laura Valenti

Caino e Abele

L’odio tra fratelli genera nei genitori un forte dispiacere. Si chiedono: “dove abbiamo sbagliato?”. Trovare il colpevole non serve a risolvere la questione. Provate a studiare una soluzione di compromesso e, se non trovate terreno fertile, considerate le ragioni divine di questo impasse.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.