Continua il maltempo in Sicilia, diramata l'allerta gialla :ilSicilia.it

VALIDA PER Il 26 MARZO

Continua il maltempo in Sicilia, diramata l’allerta gialla

25 Marzo 2020

Il maltempo continua a flagellare la Sicilia.

Attraverso un bollettino fornito dai propri canali ufficiali, la Protezione Civile ha diramato l’allerta gialla su tutto il territorio regionale.

Si prevede quindi una continuazione del fronte temporalesco che in queste ore sta causando piogge e temporali sparsi su tutta l’Isola. Intanto, sono stati numerosi gli interventi dei vigili del fuoco nelle diverse province siciliane.

NUMEROSI GLI INTERVENTI DEI VIGILI DEL FUOCO

Sono più di 40 le richieste di aiuto a Catania e provincia per la pioggia che continua a cadere da ieri. Sono state soccorse persone in auto ed eseguite operazioni per pali e semafori pericolanti, infiltrazioni d’acqua in abitazioni, garage allagati, caduta intonaci di rivestimento degli edifici.

Un’altra decina di interventi di soccorso sono in atto, poco meno di 30 sono ancora da espletare. Le richieste sono arrivate da Catania e dalle zone di Paternò, paesi etnei, Giarre e Riposto.

Danni per il maltempo anche nel Ragusano. I pompieri hanno operato la rimozione di alberi e pali della pubblica illuminazione pericolanti e divelti, nel territorio del comune di Comiso, dove è intervenuta una squadra dalla sede aeroportuale, considerato che l’aeroporto per il momento non è operativo.

A Ragusa sono stati effettuati diversi interventi, così come a Modica, a causa di diversi allagamenti di scantinati e di abitazioni.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Io guardo e rido, in questo momento

Io credevo che il vecchio mondo, i grandi popoli stessi avrebbero condiviso la loro parte migliore per far nascere una Europa grande unica e coesa che desse il meglio di sé stessa e invece alle prime difficoltà serie, abbandonati codici e decimetri, son venute fuori le profonde differenze e gli egoismi.
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

“Calati juncu, ca passa la china”

Al famoso termine‘resilienza’, oggi abusato ben oltre il campo d’indagine della psicologia, perché fa trendy ed è dunque omologato e omologante, voglio opporre un proverbio siciliano: “Calati juncu, ca passa la china”, ovvero “Giunco, piegati per fare passare la piena del fiume”
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Covid 19: cosa è bene sapere

Tutti e tre questi virus hanno come serbatoio animale i pipistrelli. Il passaggio delle infezioni virali da animale a uomo sono molto rare ma nel caso dei coronavirus sopra riportati il virus è riuscito a passare nell’essere umano e si è diffuso da persona a persona