Conto alla rovescia per il rimpasto della Giunta Orlando: spunta un nome a sorpresa :ilSicilia.it
Palermo

Sabato 2 marzo

Conto alla rovescia per il rimpasto della Giunta Orlando: spunta un nome a sorpresa

di
25 Febbraio 2019

Conto alla rovescia per il rimpasto della Giunta del sindaco di Palermo, Leoluca Orlando. Infatti, il giorno previsto per l’ufficializzazione dei nomi è sabato 2 marzo.

Nomi ‘nuovi’ ma non troppo, considerato che si tratta poi sempre delle stesse persone che cambiano semplicemente carica, i rumors, infatti, danno l’assessorato che oggi è di Antonino Gentile, Bilancio, ad Alessandro Baccei, un uomo del Pd, indicato da Faraone, ex assessore regionale all’Economia durante il governo Crocetta.

Da mesi, invece, voci di corridoio, ormai potremmo dire confermate, danno Fabio Giambrone, vicesindaco con delega al Personale che oggi è di Gaspare Nicotri, Giovanna Marano, che viene dunque confermata e che sarà l’unica donna, Sergio Marino che avrà la delega di Emilio Arcuri, Rigenerazione Urbanistica e Urbana, Leopoldo Piampiano, nome in quota a Sicilia Futura, andrà invece alle Attività produttive.

Innovazione e Mobilità che oggi è di Iolanda Riolo andrà a Giusto Catania, capogruppo di Sinistra comune, confermato, infine, anche Giuseppe Mattina all’assessorato Cittadinanza Solidale.

Resta ancora un mistero a chi andrà la Cultura, dopo che Andrea Cusumano ha spontaneamente abbandonato l’incarico, annuncio che ha fatto sul suo profilo Facebook.

Sembrerebbero, invece, smentite le voci di un possibile assessorato a Dario Chinnici.

 

 

LEGGI ANCHE:

Comune di Palermo: il Sindaco rivede le deleghe e pensa al rimpasto della Giunta

© Riproduzione Riservata
Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Cosa succederà dopo Orlando?

Un articolo di Maurizio Zoppi per IlSicilia.it ha sollevato un problema molto importante per la città di Palermo. Chi sarà il successore di Orlando e, soprattutto, che succederà dopo Orlando?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.