Contrabbando di sigarette tra Sicilia e Tunisia: i fermati restano in carcere :ilSicilia.it
Palermo

la decisione

Contrabbando di sigarette tra Sicilia e Tunisia: i fermati restano in carcere

di
2 Dicembre 2021

Il gip di Palermo Piergiorgio Morosini ha convalidato i fermi di tre degli indagati dalla Procura Europea (Eppo) nella sua articolazione palermitana per un maxicontrabbando di sigarette.

Per Antonino Leonardo Giulio Di Maio e Fabio Bruno è stata anche disposta la custodia cautelare in carcere. Il gip ha anche convalidato i sequestri disposti dai pm Gery Ferrara e Amelia Luise: un’Audi intestata a uno dei fermati che percepiva il reddito di cittadinanza, due moto e una Smart coupé. Il magistrato ha rigettato l’eccezione di incompetenza delle difese che avevano sostenuto che sui fatti non avrebbe dovuto indagare la Procura Europea e ha riconosciuto l’aggravante della transnazionalità. Le due bande che gestivano il contrabbando operavano tra la Sicilia e la Tunisia. I fermi degli altri otto indagati devono essere convalidati dal gip di Marsala. Uno dei contrabbandieri è latitante. Quello dei pm siciliani è il primo provvedimento di fermo di Eppo dalla sua creazione.

Le indagini, condotte dal nucleo di polizia economico-finanziaria di Palermo Gico con intercettazioni telefoniche e ambientali, appostamenti, pedinamenti e videoriprese, hanno consentito di scoprire due organizzazioni criminali in affari fra loro. La prima, con basi operative nella provincia di Trapani e in Tunisia, si occupava di reperire le sigarette di contrabbando e di organizzare le spedizioni illecite via mare dalle coste africane in Italia. La seconda, nel palermitano, acquistava all’ingrosso le sigarette introdotte in modo illegale per poi destinarle al mercato della vendita al dettaglio nel capoluogo siciliano. Se immesse sul mercato, le sigarette di contrabbando avrebbero fruttato guadagni illeciti per 3,5 milioni di euro, generando un danno per le casse dell’Unione Europea e dell’Erario nazionale di oltre 6 milioni di euro.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Anno nuovo, tante novità in arrivo

Con l'arrivo del 2022, le varie piattaforme streaming hanno annunciato molte novità  che riguardano sia nuove stagioni di serie già andate in onda, sia diverse interessanti nuove serie.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Una politica con troppi Capi e pochi Leader

Sono giorni frenetici per la politica nazionale e siciliana. Iniziano assemblee, vertici e riunioni dei partiti per discutere le migliori strategie, per non perdere posizioni e leadership nelle varie coalizioni. Ma tutto ciò serve veramente a qualcosa?

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin