Contributo affitti a Messina: la Regione ha stanziato 8 milioni per il sostegno :ilSicilia.it
Messina

accesso alle abitazioni in locazione

Contributo affitti a Messina: la Regione ha stanziato 8 milioni per il sostegno

18 Febbraio 2020

La Regione Siciliana ha stanziato quasi 8 milioni di euro per il sostegno all’accesso delle abitazioni in locazione e l’opportunità di ottenere dei contributi riguarderà da vicino anche i cittadini di Messina.

All’albo Pretorio online e nella sezione Avvisi del sito istituzionale del Comune di Messina è stato Pubblicato il Bando per la concessione di contributi integrativi assegnati per l’anno 2018 ai conduttori di alloggi in locazione, a valere sulle risorse nazionali afferenti al “Fondo nazionale per il sostegno all’accesso delle abitazioni in locazione” destinate alla Regione Sicilia – di cui alla GURS n. 8 del 14 febbraio 2020.

Il Bando ha l’obiettivo di ripartire la quota del suddetto “Fondo Nazionale” per il sostegno all’accesso delle abitazioni in locazione per l’anno 2018 e a tale Bando possono partecipare i conduttori di alloggi in locazione in possesso dei seguenti requisiti: 1) avere, unitamente al proprio nucleo familiare, i requisiti previsti dalla normativa regionale vigente per l’accesso all’edilizia residenziale pubblica (in caso di trasferimento in altro Comune, il requisito della residenza va posseduto con riferimento al periodo coperto dal contributo); 2) essere titolari, per l’anno di riferimento 2018, di un contratto di locazione per uso abitativo, regolarmente registrato; 3) presentare certificazione dalla quale risultino valore ISEE, valore ISE e incidenza del canone annuo, al netto degli oneri accessori, sul valore ISE, calcolati ai sensi del D.Lgs. n.109/98 e successive modifiche ed integrazioni, rientranti entro i valori di seguito indicati:

– Fascia “A” 1. Reddito annuo complessivo del nucleo familiare non superiore alla somma di due pensioni minime INPS, che, per l’anno 2018, assomma ad €13.192,92 (Circolare INPS n. 44 del 22/03/2019), rispetto al quale l’incidenza del canone di locazione risulti essere inferiore al 14%.
– Fascia “B”: Reddito annuo complessivo 2018 del nucleo familiare, non superiore a quello determinato per l’assegnazione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica nell’ambito della Regione siciliana di cui al D.D.S. n. 2212 del 07/08/2018, pari ad € 15.151,45, rispetto al quale l’incidenza del canone di locazione risulti non inferiore al 24%.

L’accesso al contributo per i cittadini extracomunitari è subordinato al possesso del certificato storico di residenza da almeno dieci anni sul territorio nazionale o di cinque anni nella Regione Siciliana, così come previsto dal comma 13 dell’art.11 della legge 6 agosto 2008 n. 133. Il contratto di locazione dell’alloggio, regolarmente registrato, deve coincidere, nell’anno 2018, con la residenza del nucleo familiare.

Le domande andranno presentate entro il 17 marzo 2020 presso il front-office del Dipartimento Servizi alla Persona e alle Imprese, sito al piano terra di Palazzo Satellite, piazza della Repubblica n. 40 Messina e il modello su cui presentarle sarà reperibile anche presso le Circoscrizioni Comunali o nei Caf convenzionati.

Tag:

La pittrice della Via Crucis | LE FOTO

Con questo bell'articolo sulla pittrice Maria Pia De Angelis si inaugura oggi "L'Occhiotriquetro - note e postille", la nuova rubrica di Piero Longo, poeta, critico teatrale, critico e storico dell'arte, nonché presidente de "Gli Amici del Teatro Biondo" e presidente onorario di "Italia Nostra Palermo"
Il cielo di Paz
di Mari Albanese

Ad Alimena la Misericordia cuce le mascherine per tutti

La Misericordia di Alimena, che da anni opera nel sociale ed è fautrice di tante belle iniziative, ha iniziato a produrre le mascherine. Saranno distribuite gratuitamente a chi ne farà richiesta e sono già state stilate diverse liste per andare incontro soprattutto alle esigenze di tanti anziani.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Covid 19: cosa è bene sapere

Tutti e tre questi virus hanno come serbatoio animale i pipistrelli. Il passaggio delle infezioni virali da animale a uomo sono molto rare ma nel caso dei coronavirus sopra riportati il virus è riuscito a passare nell’essere umano e si è diffuso da persona a persona