Convenzione stadio Renzo Barbera: il Palermo dovrà attendere, tutto rinviato al 21 luglio :ilSicilia.it
Palermo

IL TEMPO STRINGE

Convenzione stadio Renzo Barbera: il Palermo dovrà attendere, tutto rinviato al 21 luglio

di
17 Luglio 2020

Il Palermo calcio dovrà ancora attendere per vedere districata la questione riguardante lo stadio Renzo Barbera.

Oggi infatti dovevano partire i lavori d’aula in consiglio comunale per potere lavorare alla nuova convenzione per l’impianto sportivo. Ma, a causa dell’assenza del sindaco Leoluca Orlando, causa problemi legati alle vicende delle ultime ore, i membri dell’opposizione hanno chiesto ed ottenuto un rinvio a martedì 21 luglio. Questo perchè gli esponenti politici preferiscono discutere della questione alla presenza del primo cittadino.

Intanto, uno degli uomini dell’amministrazioni più impegnati su questo fronte, Roberto D’Agostino, ha presentato nella giornata di ieri le sue dimissioni. Una decisione che pesa sull’economia di una trattativa difficile e da consumarsi in tempi brevi.

DOCUMENTI DA CONSEGNARE ENTRO IL 27 LUGLIO

L’FC Palermo, questo il nome scelto da Dario Mirri per far fronte al cambio di denominazione societaria imposto dai regolamenti federali, deve infatti consegnare tutta la documentazione entro e non oltre il 27 luglio.

L’atto, come già ricordato in altre occasioni, rappresenta un passaggio propedeutico per l’iscrizioni al campionato. Nei giorni scorsi, qualche passo in avanti è stato fatto, leggasi la possibilità, da parte del Comune, di sponsorizzare il club rosanero per la prossima stagione. Tuttavia, rimangono ancora alcuni nodi da sciogliere.

Intanto, l’FC Palermo si prepara al suo “primo evento”. Oggi pomeriggio infatti si terrà la presentazione di un progetto di collaborazione nato tra i giocatori del Palermo e la Caritas. I calciatori hanno infatti rinunciato al loro premio promozione, per donarlo a chi ne ha più bisogno.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

La Cosa Giusta

Il mio mondo è pieno di individui che hanno preso le scorciatoie e che con la loro scarsa morale minano alla base giornalmente i nostri principi essendo esempio di una classe vincente

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Fine del Referendum?

Il voto delle amministrative del 12 giugno, i suoi risultati, con l’esultanza dei vincitori e la delusione degli sconfitti con il carico di polemiche e di recriminazioni, ha messo in ombra fino alla sua rimozione

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.