Coppia gay aggredita a Palermo: pugni al volto, vittima lascia ospedale col naso fratturato :ilSicilia.it
Palermo

La prognosi è di 25 giorni

Coppia gay aggredita a Palermo: pugni al volto, vittima lascia ospedale col naso fratturato

di
30 Maggio 2021

E’ stato dimesso dall’ospedale il giovane di Torino di 29 anni aggredito ieri sera in via Maqueda nei pressi di via dell’Università a Palermo.

La prognosi è di 25 giorni. Il ragazzo passeggiava con il suo compagno e altri due amici. Un gruppo di ragazzini lo ha circondato e colpito con violenza. Poi sono arrivati in soccorso gli altri due amici e gli aggressori sono fuggiti. Il giovane ha raccontato ai poliziotti di essere stato insultato e dileggiato perché si teneva per mano con il compagno. Poi sono arrivate le percosse. Gli agenti della squadra mobile che stanno seguendo le indagini stanno acquisendo le immagini dei sistemi di videosorveglianza della zona per risalire agli autori. In zona ci sarebbero diverse telecamere.

Il giovane torinese di 29 anni, aggredito ieri a Palermo mentre passeggiava col compagno, è stato trasportato dai sanitari all’ospedale Civico di Palermo. Ha una frattura al naso e diverse ecchimosi al voltoSarebbe stato colpito ripetutamente al volto con diversi pugni.

“Sono stati eseguiti tutti gli accertamenti – dicono i medici dell’ospedale – e tutte le indagini diagnostiche e poi è stato dimesso”.

ORLANDO: “ATTO VILE, APPROVARE SUBITO DDL ZAN”

“L’aggressione ad una coppia gay in via Maqueda rappresenta un atto vile che nulla ha a che vedere con il cambiamento culturale di una città che promuove, giorno dopo giorno, i diritti della persona. Questo episodio criminale ribadisce inoltre l’importanza e l’urgenza dell’approvazione del ddl Zan. La politica non può più perdere tempo”. Lo dice il sindaco di Palermo Leoluca Orlando.

 

 

LEGGI ANCHE:

Coppia gay aggredita a Palermo da baby gang: uno dei due finisce in ospedale

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Serie Tv Medical Drama: Emozioni in corsia

Di serie tv Medical Drama ( serie tv ambientate in ospedale) ne sono state realizzate moltissime; soprattutto in questi ultimi anni, alcune  hanno riscosso un tale successo che i protagonisti sono diventati i medici o gli infermieri che tutti noi vorremmo incontrare
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin