"CoronaScreen - 800A": la visiera protettiva anti Covid-19 made in Sicily :ilSicilia.it
Palermo

frutto del lavoro del Consorzio Arca e di YAM S.r.l.

“CoronaScreen – 800A”: la visiera protettiva anti Covid-19 made in Sicily

di
14 Aprile 2020

Tra le attività fondamentali in queste settimane di intensa lotta al Covid-19, oltre alle azioni di medici e sanitari in prima linea negli ospedali, ci sono le sperimentazioni dei vaccini, ovviamente, e dei farmaci che potrebbero essere utili per contenere diffusione e favorire il trattamento ma soprattutto è indispensabile il reperimento del presidi di protezione che in Italia, e soprattutto in alcune regioni in particolare, scarseggiano.

Così è anche per la Sicilia dove, però, da pochissimi giorni si è arrivati, dopo intense settimane di lavoro, alla realizzazione di un dispositivo di protezione facciale, semplice e comodo da indossare e soprattutto di facile e veloce realizzazione, frutto di una richiesta specifica dei medici del Policlinico Paolo Giaccone di Palermo.

Il Progetto, che si chiama “CoronaScreen – 800A“, nasce all’interno dell’incubatore d’imprese dell’Università degli Studi di Palermo Consorzio ARCA ed è coordinato da YAM S.r.l. che si occupa di progettazione e costruzione di barche a vela, ricerca sperimentale e tecnologie innovative in ambito di additive manufacturing.

Il nome è volutamente irriverente, sfacciato, deciso e orgoglioso come i siciliani sanno essere.

Si è partiti dalle competenze specifiche, ovvero dalla capacità di applicare la tecnologia e la creatività, e in pochi giorni sono stati coinvolti progettisti, designer, creativi, professionisti siciliani di discipline diverse che, coordinati da YAM srl, hanno progettato a tempo di record uno schermo facciale in kit, super leggero e facilissimo da montare.

CoronaScreen – 800ANella prima fase è stato sviluppato il prototipo in un’azione di co-design con medici e infermieri ottimizzando in pochissimo tempo il prodotto finale; testato, approvato e validata la versione attuale, si è attivata una catena di fornitori su tutto il territorio nazionale, dialogando con associazioni, gruppi e volontari per porre le basi di una produzione che possa soddisfare il bisogno crescente di questo tipo di dispositivo di protezione.

Nel rispondere a una sfida che richiede velocità in tutte le direzioni si è ingegnerizzato un processo di produzione ad altissima efficienza in cui gli scarti sono ridotti al minimo (qui la descrizione tecnica di CoronaScreen-800A).

CoronaScreen – 800A, infatti, è un prodotto green e, tenendo conto anche del minor impatto ambientale possibile, è fornito in kit per ottimizzare l’imballaggio e il trasporto.

Il progetto innovativo ha bisogno del sostegno di tutti per riuscire ad  essere veramente d’aiuto a medici e sanitari, per questo motivo è stato lanciato un crowfounding a cui ciascuno può partecipare o donando pochi euro per la realizzazione di uno di questi dispositivi oppure donando materiale per la produzione (qui le possibili forme di donazione).

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Caro ministro Carfagna, dove lo trova tutto questo ottimismo?

Cara ministra Mara Carfagna, purtroppo il suo ottimismo non è condivisibile! Lei saprà, spero, le dimensioni delle problematiche siciliane! Lei sa che in Sicilia mancano un milione di posti di lavoro per arrivare al rapporto popolazione occupati dell’Emilia Romagna! E che quindi continueremo a perdere ogni anno 25.000 persone che non troveranno lavoro e che dovranno emigrare?

Wanted

di Ludovico Gambino

Giorgio Armani veste il David di Michelangelo per Dubai

La scultura, quella vera, è uno degli emblemi del nostro Rinascimento nonché simbolo dell'Italia nel mondo, originariamente collocata in Piazza della Signoria, per rappresentare la Repubblica fiorentina vigile e vittoriosa contro i nemici. L'opera, alta oltre cinque metri per cinque tonnellate di marmo di Carrara, ritrae l'eroe biblico nel momento in cui si appresta ad affrontare Golia, come ci racconta l’Antico Testamento.

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

La Sicilia e la Resistenza

La Sicilia non ebbe modo di partecipare alla fase finale che determinò la caduta del Fascismo. Essa rimarrà estranea agli avvenimenti del 25 luglio e dell’8 settembre segnati dalle dimissioni di Mussolini, dalla fine dell’alleanza con la Germania di Hitler dopo l’armistizio firmato dal maresciallo Pietro Badoglio
Banner Telegram

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

“Il Paradiso perduto“

Scendeva il crepuscolo mentre l’aereo si accingeva ad atterrare a Punta Raisi. La costa fra Carini e Capo Rama appariva già punteggiata dalle luci dei paesi e delle innumerevoli abitazioni che la costellano e che si riflettevano sempre di più nella cerchia dei monti, man mano che la luce del sole tendeva a scomparire.
Banner Ortopedia Ferranti

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin
Banner Skin Ferranti