Coronavirus: 11 casi tra personale e pazienti al Cannizzaro di Catania. Tamponi a tutti :ilSicilia.it
Catania

Dopo il primo caso riscontrato

Coronavirus: 11 casi tra personale e pazienti al Cannizzaro di Catania. Tamponi a tutti

2 Aprile 2020

Sono risultati positivi 3 infermieri, 1 medico e 1 ausiliario al Cannizzaro di Catania che ha sottoposto a screening l’intero personale del reparto di Neurologia e a ulteriori tamponi i pazienti risultati negativi al primo test.

Dopo il ciclo di sorveglianza sul personale esposto, effettuato a seguito del primo caso di positività riscontrato, in questi giorni sono stati eseguiti ulteriori tamponi rinofaringei su 36 operatori: 10 medici, 18 infermieri, 1 tecnico, 1 operatore socio-sanitario, 1 coordinatore infermieristico, 5 ausiliari.

Sono risultati positivi 3 infermieri, 1 medico e 1 ausiliario: solo uno è ricoverato, gli altri sono seguiti a domicilio e si trovano in buone condizioni. E’ quanto si legge in una nota dell’Azienda ospedaliera.

Tra i pazienti, tutti i 12 ricoverati risultati negativi al primo esame sono stati sottoposti a secondo e alcuni anche a un terzo tampone, sottolinea la nota, “in un’ottica di sorveglianza efficace anche nell’eventualità di ritardo di manifestazione della malattia“. L’Azienda rileva, a tal proposito, che due pazienti sono risultati positivi soltanto al terzo tampone, dopo due tamponi con esito negativo a distanza di giorni l’uno dall’altro.

All’esito dei test, 6 pazienti positivi sono stati trasferiti in Malattie Infettive, gli altri sei pazienti negativi sono stati dimessi o trasferiti con il supporto di consulenza infettivologica e secondo procedure di dimissioni protette, per il prosieguo delle cure neurologiche. E’ stata, infine, eseguita ulteriore e ripetuta attività di sanificazione dei locali del reparto di Neurologia e Stroke Unit, al fine di garantirne l’ottimale funzionamento, conclude la nota.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Magistratura e politica

Dal blog "Segreti e non misteri", Alberto Di Pisa riflette sul difficile rapporto fra magistratura e politica, in uno sistema di diritto come quello italiano.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.