Coronavirus a Catania: patto spontaneo fra il Comune e i commercianti della movida :ilSicilia.it
Catania

SODDISFATTO L'ASSESSORE BALSAMO

Coronavirus a Catania: patto spontaneo fra il Comune e i commercianti della movida

di
9 Ottobre 2020

Un ‘patto spontaneo’ di collaborazione tra gli esercenti di via Gemmellaro e l’Assessorato alle attività produttive di Catania, guidato da Ludovico Balsamo.

Questo è il contenuto dell’accordo siglato per fare rispettare già da subito le normative anti coronavirus in uno dei luoghi più frequentati della movida etnea.

L’ACCORDO

In particolare gli esercenti di Catania, a proprie spese, si sono formalmente impegnati ad attuare misure per l’utilizzo della mascherina protettiva anche dalla clientela. Tutto ciò, in modo da prevenire assembramenti non rispettosi del distanziamento.

Per questo in via Gemmellaro nei giorni più frequentati (venerdì e sabato) verranno creati varchi transennati e presidiati per controllare il flusso dei cittadini. Inoltre, agli ingressi, verrà  sollecitato l’utilizzo della mascherina, che gli stessi commercianti forniranno ai clienti che ne fossero sprovvisti.

Inoltre, si provvederà alla misurazione generalizzata della temperatura corporea degli avventori e a fornire igienizzante per le mani, mettendo ai varchi gli appositi dispenser.

Un’azione di collaborazione preventiva tra commercianti e istituzioni – ha commentato l’assessore Balsamo – nell’interesse dei cittadini che darà certamente buoni risultati. Una modalità di condivisione delle responsabilità che speriamo di estendere progressivamente anche in altri ambiti. Riteniamo che solo in questo modo si possa ottenere quell’equilibrio necessario a garantire la salute dei cittadini, dei residenti e operare in sicurezza senza dover necessariamente ricorrere a misure repressive. Intanto, a nome dell’amministrazione comunale, mi sento di ringraziare questi esercenti che stanno dimostrando coraggio e lungimiranza“.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il Presidente con le carte in regola

In una fase di scadimento della Politica ricordare Pier Santi Mattarella è come una boccata di ossigeno, un riconoscere che vi è stata, e quindi è possibile, una politica ispirata al bene comune, al buon governo e al progresso della propria terra

In ricordo del Gattopardo: un romanzo che ci aiutò a capire la Sicilia e i siciliani

L’11 novembre 1958, usciva per i tipi della casa editrice Feltrinelli, Il Gattopardo, capolavoro e unico romanzo di Giuseppe Tomasi principe di Lampedusa. Il successo editoriale, in parte inaspettato, fu eccezionale, le edizioni si susseguirono una dopo l’altra con un ritmo che si riscontra in pochissimi casi per quanto riguarda il nostro panorama editoriale
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin