Coronavirus a Palermo: blitz a Ballarò, smontate le bancarelle | VIDEO :ilSicilia.it
Palermo

controlli per il covid-19

Coronavirus a Palermo: blitz a Ballarò, tensione fra i commercianti | VIDEO

13 Marzo 2020

GUARDA IL VIDEO IN ALTO

Operazione congiunta interforze al mercato di Ballarò, a Palermo, per il rispetto delle norme sull’emergenza Coronavirus.

Dopo le denunce dei giorni scorsi, con i mercati storici pieni di gente che non rispettava il divieto di assembramenti, le forze dell’ordine sono intervenute stamani per verificare eventuali violazioni del decreto del premier Conte.

Sei pattuglie di Polizia Municipale, tre squadre della Rap, e altre pattuglie delle forze di Polizia hanno fatto smontare le bancarelle e raccolto i rifiuti (casse e resti di frutta e verdura).

Come deciso ieri dalla Giunta Orlando, infatti, nei mercati storici è consentita la vendita solo nei negozi di generi alimentari e solo all’interno delle botteghe (rispettando le distanze di sicurezza). Dunque, niente bancarelle.

I MERCATI ITTICO E ORTOFRUTTICOLO

BLITZ A Ballarò, CoronavirusL’attività del mercato ittico e quella del mercato ortofrutticolo, invece, sarà sospesa rispettivamente da sabato e da lunedì, nelle more dell’approntamento di un piano per il contingentamento degli accessi e per prevenire assembramenti all’interno. È quando deciso al termine della giornata di ieri, e dopo diverse verifiche ed interlocuzioni con i concessionari e con tutte le istituzioni interessate. Oggi si svolgerà una riunione con i concessionari dei due mercati per affrontare il tema, cui sarà invitata la Prefettura di Palermo, in considerazione del ruolo che i due mercati, soprattutto quello ortofrutticolo, svolgono ai fini dell’approvvigionamento alimentare della città, ritenuto prioritario anche nei recenti provvedimenti adottati dal Governo nazionale.

MOMENTI DI TENSIONE FRA I COMMERCIANTI

Nel corso dell’operazione della polizia municipale che ha imposto la chiusura alle tante bancarelle dei mercati storici della città come Ballarò o la Vucciria, si sono registrati diversi momenti di tensione con protagonisti alcuni commercianti.

Solo l’arrivo di altri familiari e degli operai della Rap, l’azienda municipalizzata per la raccolta dei rifiuti, ha fatto rientrare la protesta.

Non è possibile che queste decisioni vengano prese senza avvisarci preventivamente – dice un commerciante – Noi questa mattina siamo andati regolarmente al mercato ortofrutticolo a rifornirci, che ne facciamo di questa merce che abbiamo già acquistato e che marcirà in pochi giorni“.

Tanti anche i clienti che si erano recati al mercato per fare la spesa e che sono stati allontanati dalle forze dell’ordine. Niente bancarelle, dunque, fino a nuove disposizioni. La sospensione è stata disposta anche per i mercatini rionali. Controlli per fare rispettare l’ordinanza anche in altre zone di Palermo dove nonostante i divieti dell’amministrazione comunale sono state montate anche oggi le bancarelle.

IL SINDACO ORLANDO: “SU PROTESTE IN MERCATI TOLLERANZA ZERO”

Chi viola il Dpcm per il contrasto al Coronavirus non soltanto compie un reato penale, ma soprattutto attenta alla salute pubblica, prima di tutto a quella propria e delle persone vicine“.

Lo ha detto il sindaco Leoluca Orlando commentando le operazioni interforze che tutta la mattina hanno visto impegnati agenti di Polizia Municipale e Polizia di Stato e militari dei Carabinieri nei mercati di Ballarò, Capo e via Montalbo col supporto della Rap per smontare le bancarelle esterne.

Non vorremmo ricorrere a mezzi estremi e confidiamo nella collaborazione dei cittadini e dei commercianti, ma deve essere chiaro che non si possono tollerare comportamenti pericolosi per tutti – ha aggiunto – comprendo le difficoltà di chi è costretto a interrompere le attività, ma la salute viene prima di tutto e confidiamo nel fatto che il Governo nazionale, col sostegno dell’Europa, troverà gli strumenti necessari per sostenere l’economia e il reddito delle famiglie“.

LEGGI ANCHE:

Coronavirus, i paradossi di Palermo: “Mercati storici aperti, dipendenti comunali obbligati alle ferie”

Coronavirus Palermo: Ballarò piena di gente, carabinieri in azione al Capo | FOTO

© Riproduzione Riservata
Tag:
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.