Coronavirus a Palermo, Figuccia (UdC): "Rendere operativi vigili del fuoco discontinui" :ilSicilia.it

Coronavirus a Palermo, Figuccia (UdC): “Rendere operativi vigili del fuoco discontinui”

di
8 Aprile 2020

Rendere operativi i circa 600 vigili del fuoco discontinui di Palermo per l’attività di sensibilizzazione e di controllo nei confronti di tutte quelle persone che non hanno ancora ben compreso l’importanza di rimanere in casa in questo momento di particolare situazione di emergenza”.

Lo scrive Sabrina Figuccia, consigliera comunale dell’Udc di Palermo, in una lettera-appello inviata stamane al prefetto di Palermo Antonella De Miro e al sindaco Leoluca Orlando.

Sabrina Figuccia
Sabrina Figuccia

E’ necessario – scrive la consigliera Figuccia – un’opera di sensibilizzazione verso il Ministero dell’Interno affinchè questi operatori vengano posti in servizio. Si tratta di personale altamente qualificato e formato, che ormai da moltissimi anni svolge con grande professionalità, ma per pochissimi giorni durante l’anno, la delicata mansione di vigile del fuoco”.

In questo modo, fra l’altro, oltre a rispondere ad una esigenza di sicurezza e maggiore controllo della nostra città, si darebbe una risposta concreta a queste 600 famiglie a livello cittadino, che diventano circa 2000 sul piano regionale e addirittura 10.000 in tutta Italia“.

Pochi, infatti, sanno che il comparto dei vigili è costituito per più di un terzo da personale discontinuo privo dei più elementari diritti assicurativi e previdenziali. Questi “angeli in divisa”, se si ammalano o se subiscono un infortunio, sono assicurati solo per la breve durata del loro contratto, rimanendo completamente scoperti per il dopo”.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Alpha Tauri
di Manlio Orobello

Dalle 700 bare ai Rotoli alla vita eterna!

Il progetto del cimitero da realizzare a Ciaculli risale al 2007, ben 13 anni or sono. Nel 2012 viene inserito nel piano triennale delle opere pubbliche del comune di Palermo, ma senza un euro di finanziamento
Politica
di Elio Sanfilippo

La politica, la storia e l’entusiasmo di zio Emanuele

Ci sarà tempo per ricordare la figura di Emanuele Macaluso, il suo impegno politico per liberare dal bisogno e dalla sofferenza la gente più povera e indifesa, migliorare le condizioni di vita dei lavoratori, tutelando diritti e dignità

In ricordo del Gattopardo: un romanzo che ci aiutò a capire la Sicilia e i siciliani

L’11 novembre 1958, usciva per i tipi della casa editrice Feltrinelli, Il Gattopardo, capolavoro e unico romanzo di Giuseppe Tomasi principe di Lampedusa. Il successo editoriale, in parte inaspettato, fu eccezionale, le edizioni si susseguirono una dopo l’altra con un ritmo che si riscontra in pochissimi casi per quanto riguarda il nostro panorama editoriale
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin