Coronavirus a Palermo: "Garantire i Dpi alle guardie giurate" :ilSicilia.it
Palermo

la nota del consigliere di Sicilia Futura

Coronavirus a Palermo: “Garantire i Dpi alle guardie giurate”

di
7 Aprile 2020

“A seguito di diverse segnalazioni giunte da parte di rappresentanti sindacali della categoria delle Guardie Particolari Giurate, che lamentano le scarse condizioni di protezione igienico-sanitaria con cui sono costretti ad operare durante le ore di lavoro, necessita con urgenza fornire al personale G.P.G. in servizio presso i presidi sanitari e ospedalieri del nostro territorio, i dispositivi di protezione individuale (guanti, mascherine e/o visiere protettive), affinché si garantiscano tutte le misure necessarie a tutela della loro salute, nonchè ad evitare la diffusione del contagio nei servizi stessi ed all’interno del nucleo familiare“.

Questa è la richiesta inoltrata dal consigliere comunale Ottavio Zacco Sicilia Futura-Italia Viva, al sindaco di Palermo e alla Protezione Civile.

comune di palermo
Ottavio Zacco

Pertanto – continua il consigliere Zacco – alla luce della crisi epidemiologica da Covid-19, che sta colpendo in maniera drammatica il nostro Paese, impone la necessità di garantire a tutto il personale, che opera nei servizi e nelle strutture sanitarie e socio assistenziali, di lavorare nella massima sicurezza, assicurando l’adozione di tutti degli addetti. Altresì è obiettivo prioritario coniugare la prosecuzione delle attività sanitarie, con la garanzia di condizioni di salubrità e sicurezza negli ambienti di lavoro e, assicurando la fornitura dei dovuti DPI (guanti, mascherine, ecc.), anche in relazione al protocollo di “regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del coronavirus negli ambienti di lavoro” e visto che in commercio non si riescono a trovare, i datori di lavoro hanno difficoltà a fornirle al loro personale, per questo ho chiesto l’intervento della più alta autorità cittadina. Confido che le istituzioni competenti, raccolgano con urgenza il mio appello, programmando un intervento tempestivo, volto al fine di garantire la tutela della salute delle persone esposte al contagio e consentire loro di potere assolvere ai propri doveri nei più adeguati livelli di sicurezza, fornendo, quanto più possibile, i dovuti dispositivi previsti a combattere il Covid-19“, conclude Zacco.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

“Teoremi, Postulati e Dogmi”

Oggi il capo non vuole più esser messo in discussione. Una mente matematica come la mia nella sua vita si è nutrita di teoremi i quali partendo da condizioni iniziali arbitrariamente stabilite, giungono a conclusioni, dandone una dimostrazione.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.