Coronavirus: all'Umberto I di Siracusa positivi medico e infermiere :ilSicilia.it
Siracusa

A darne notizia e' la Cgil

Coronavirus: all’Umberto I di Siracusa positivi medico e infermiere

4 Aprile 2020

Sono risultati positivi al Covid 19 un altro medico e un infermiere del Pronto Soccorso dell’Ospedale Umberto I di Siracusa.

A darne notizia e’ la Cgil che chiede l’intervento di Prefetto, sindaco e forze di polizia. Secondo il sindacato diventa prioritario chiudere il Pronto soccorso e sottoporre a tampone tutto il personale sanitario.

Quella che si sta verificando in ospedale, infatti, è una vera e propria emergenza. Proprio ieri la notizia di un medico e di un infermiere affetti da Coronavirus all’interno del reparto di Oncologia. Nei giorni scorsi la positività del primario del Pronto soccorso, e di altri tre medici all’interno del reparto di Cardiologia.

L’Asp di Siracusa ha disposto nell’immediato l’esecuzione del tampone a tutti gli operatori sanitari nel rispetto delle priorità indicate nell’ordinanza del presidente della Regione.

Grazie all’arrivo in Sicilia dei reagenti e alla possibilità dell’Azienda di farli processare dal laboratorio privato accreditato di Avola e dal laboratorio dell’ospedale di Siracusa che partirà nell’imminenza, i referti dei tamponi eseguiti saranno restituiti in poche ore.

Intanto cresce  anche il numero dei pazienti ricoverati che hanno superato la fase critica tornati a casa in isolamento o trasferiti al Covid di Noto fino allo scadere dei 14 giorni per l’esecuzione, secondo protocollo, dei due tamponi l’uno a distanza di 24 ore dall’altro che confermeranno la negativizzazione e quindi la guarigione sierologica dalla malattia.

Sono ad oggi 24 i pazienti guariti clinicamente, cioè con la scomparsa dei sintomi, 2 guariti sierologicamente, 16 sono stati dimessi a casa in isolamento in attesa dei due tamponi, 17 trasferiti al Covid di Noto da dove 4 hanno già fatto rientro a casa. In tutto i pazienti al momento ricoverati in provincia di Siracusa sono 44, 13 al Covid di Noto, 20 al Covid Center di Siracusa, 5 al Covid dell’ospedale Muscatello, 3 al Covid pneumologia dell’Umberto I, 3 in terapia intensiva.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Il cielo di Paz
di Mari Albanese

Lettera di un’adolescente dalla sua quarantena

Oggi la mia rubrica ospita una lettera molto intensa scritta da un’adolescente che ci narra i suoi giorni di quarantena. Osservare la vita attraverso i social e distanti dagli affetti più importanti per i giovanissimi è stato molto faticoso. Possono i libri aiutare a lenire la solitudine?
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.