Coronavirus: ancora furti al Policlinico di Palermo, ma c'è una svolta :ilSicilia.it
Palermo

Un medico avrebbe visto uno dei ladri

Coronavirus: ancora furti al Policlinico di Palermo, ma c’è una svolta

di
20 Marzo 2020

Ancora furti all’ospedale Policlinico “Paolo Giaccone” di Palermo. Ma stavolta forse un medico in servizio è riuscito a vedere uno dei ladri.

Nell’ultimo raid sono stati rovistati due laboratori uno dei quali dove vengono esaminati i tamponi dei sospetti casi di Covid-19 di tutta la Sicilia occidentale.

Sono stati scassinati gli armadietti del personale e si stanno verificando eventuali danni a monitor e apparecchiature, che non dovrebbero essere stati compromessi.

Sono stati di nuovo svaligiati gli armadietti degli spogliatoi del reparto di Chirurgia plastica e poi in altri due piani ha forzato e portato via le monete da due distributori di bevande e merende. Tutto in una notte, la quarta di seguito in cui vengono denunciati i furti.

A indagare sugli assalti al policlinico ci sono carabinieri e polizia. Adesso, però, le forze dell’ordine avrebbero l’identikit di uno dei ladri.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Moderati per sopravvivere

Si torna a parlare di un partito dei “moderati” che - come ci informa Belzebù nell’articolo di questi giorni - dovrebbe mettere insieme i cespugli della politica italiana: Italia Viva di Matteo Renzi, Azione di Carlo Calenda, Più Europa di Emma Bonino e Forza  Italia o almeno una sua parte. Un’adesione che finora, però, è più una speranza che una certezza
L'angolo della dietista
di Marina Sutera

Empatia e dieta

L’importanza della relazione con il professionista della salute, in una dieta per raggiungere il peso desiderabile e la cura delle emozioni. Cos'è l'empatia?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Scandali in Vaticano

E’ di questi giorni lo scandalo che ha coinvolto il Vaticano e ha portato alla decisione di Papa Francesco di far dimettere il cardinale Angelo Becciu, diplomatico di carriera, dalla guida della Congregazione dei Santi e dalle funzioni di cardinale.
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

Docenti indecenti

Noi docenti siamo dei ladri: abbiamo tre mesi di vacanza in estate, rubiamo lo stipendio anche durante le vacanze di Natale e di Pasqua, per