Coronavirus, Anello e Pitarresi: "Aiuti anche per le strutture extra alberghiere" :ilSicilia.it
Palermo

La richiesta dei consiglieri comunali

Coronavirus, Anello e Pitarresi: “Aiuti anche per le strutture extra alberghiere”

di
17 Aprile 2020

“Completamente dimenticati dal Decreto “Cura Italia”. E’ quanto sostengo il consigliere comunale Alessandro Anello e la consigliera della Prima Circoscrizione di Palermo Maria Pitarresi a seguito delle numerose istanze raccolte dai titolari di B&B, case vacanze e strutture extra alberghiere presenti principalmente nel centro Storico di Palermo.

Tali soggetti infatti – spiegano i consiglieri – si ritrovano fortemente discriminati e non possono usufruire, ad oggi, di nessuna forma di sostegno. Queste categorie svolgono un ruolo fondamentale sia per la ricezione del notevole flusso turistico, che negli ultimi anni si è avuto nella nostra città, sia per la riqualificazione del centro storico della città. Oggi non può essere trascurato proprio chi ha investito tutto in un settore fondamentale per una città come Palermo che ha visto crescere notevolmente i flussi turistici negli ultimi anni. In tanti si dedicano ad esso come unica attività lavorativa da cui percepiscono l’unica fonte di reddito per le proprie famiglie”.

I proprietari delle case vacanze sono soggetti obbligati al versamento delle trattenute Irpef tramite dichiarazione dei redditi e al versamento della tassa di soggiorno, risorsa fondamentale per il Comune di Palermo – continua la nota -. Attualmente, in questo stato di emergenza tali operatori si ritrovano in condizioni molto critiche. Sono stati i primi ad essere colpiti dal blocco generale che ha portato alla disdetta di tutte le prenotazioni da parte dei turisti, con conseguente grave pregiudizio economico proprio all’inizio della stagione lavorativa (basti pensare al ponte delle festività pasquali). Molti di loro sono in condizioni davvero critiche e pertanto anche tali soggetti  hanno diritto ad essere aiutati e assistiti senza nessuna disparità di trattamento”.

E’ per tutte queste motivazioni che chiediamo al Sindaco di Palermo non solo di sospendere il pagamento della tassa di soggiorno ma di destinare anche direttamente agli operatori parte degli introiti già ricevuti attraverso i pagamenti della tassa di soggiorno dell’ultimo anno proprio per aiutare l’intero settore  a mantenere aperte le strutture in attesa che i flussi turistici tornino a crescere come prima!! Chiediamo al Sindaco – concludono Anelloinoltre e Pitarresi – di voler portare all’attenzione del Governo Nazionale e del Governo Regionale una serie di misure d’aiuto all’intero settore completamente dimenticato, quali per esempio interventi economici a fondo perduto o interventi a sostegno delle strutture ricettive con l’emissione di vouchers da poter destinare ai turisti per incrementare i flussi turistici”. 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Serie Tv Medical Drama: Emozioni in corsia

Di serie tv Medical Drama ( serie tv ambientate in ospedale) ne sono state realizzate moltissime; soprattutto in questi ultimi anni, alcune  hanno riscosso un tale successo che i protagonisti sono diventati i medici o gli infermieri che tutti noi vorremmo incontrare

Blog

di Renzo Botindari

E se fosse colpa del “mal bianco”?

La nostra città è come una bella pianta ammalata e piena del “mal bianco”, un grosso parassita che tarpa qualunque fioritura e che non permette ai fiori di schiudersi.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin