Coronavirus: artisti siciliani lanciano la raccolta fondi "Heart Gallery", per gli ospedali madoniti :ilSicilia.it
Palermo

con la PUTIA Art Gallery di Castelbuono

Coronavirus: artisti siciliani lanciano la raccolta fondi “Heart Gallery”, per gli ospedali madoniti

di
9 Aprile 2020

In linea con la propria missione dedicata al territorio, a Castelbuono (PA), PUTIA Art Gallery indossa una nuova veste e diventa PUTIA heart gallery per lanciare un’iniziativa di beneficienza in favore della Fondazione Istituto G. Giglio di Cefalù – al di là della sua probabile identificazione come “Covid hospital” – e dell’Ospedale Madonna dell’Alto di Petralia Sottana.

PUTIA ha invitato circa 20 riconosciuti artisti siciliani a donare una o più opere per lasciare un segno non solo materiale ma anche etico e politico. E’ fondamentale oggi partecipare alla causa comune per arginare la minaccia del COVID-19: rinforzando le strutture sanitarie del territorio in prima linea, donando o semplicemente restando a casa.

Gli artisti hanno accolto la nostra proposta con prontezza, generosità e slancio, e grazie a loro le opere saranno disponibili al 50% del loro valore per chiunque facesse una donazione di almeno il 50% del valore dell’opera scelta direttamente a uno dei due ospedali indicati.

Mentre ci si sente sospesi in un futuro incerto, la galleria d’arte PUTIA rinnova la convinzione che valorizzare le eccellenze del territorio sia il modo giusto e necessario – oggi più di ieri – per alimentare circoli virtuosi, non solo economici, di crescita e cambiamento.

IlSicilia.it è media partner di questa iniziativa.

putia heart gallery

PER ADERIRE

Le opere sono visionabili all’indirizzo: https://putia.eu/pages/coronavirus

Per riservare una o più opere sarà sufficiente inviare una e-mail a info@putia.eu con le seguenti informazioni:

  • Opera scelta;
  • Nome, Cognome e indirizzo di spedizione;
  • Numero di telefono.

Una volta verificata la disponibilità, potrete effettuare la donazione (con importo minimo del valore scontato dell’opera) e inviarci relativa ricevuta di pagamento (screenshot o ricevuta della mail) allo stesso indirizzo.

Nota bene: la donazione è da effettuare direttamente ad una delle due strutture (scegliete liberamente, qui di seguito riepilogheremo le modalità) ed è sufficiente dimostrarci di averlo fatto. Gli artisti e PUTIA hanno rinunciato a qualsiasi forma di compenso o rimborso spese per le opere donate.

  • Ospedale G. Giglio di Cefalù (crowdfunding su gofundme)
  • Ospedale Madonna dell’alto di Petralia Sottana, tramite bonifico sul conto corrente intestato al Comune di Petralia Sottana (IBAN: IT20 G089 7643 5100 0000 0310 297 – BIC: ICRAITRRR40)

Le opere saranno consegnate o spedite quando verrà riaperta la galleria. Per ulteriori info: info@putia.eu o telefonicamente +39 351 900 2555.

GLI ARTISTI

Fondazione giglio di cefalùStefania Arcieri
Andrea Buglisi
Vera Carollo
Stefania Cordone
Michele Di Donato
Alessandro Di Giugno
Denico Di Stefano
Mauro Filippi
Simone Geraci
Lorenzo Mattone
Valentina Minutella
Maurizio Pometti
Linda Randazzo
Luca Savettiere
Igor Scalisi Palminteri
Angela Sottile
Antonio Sunseri
Giuseppe Vassallo

 

VIDEO:

© Riproduzione Riservata
Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Immagina…

Immagina la “normalità” quale unico “manifesto per il futuro”. Il fallimento di una certa politica sta nel fatto di volerti vendere per straordinario tutto ciò che universalmente sarebbe stato normale.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Buona Pasqua

L’Augurio che sicuramente in cuor loro i siciliani si fanno, in occasione di queste festività, è che questa sia l’ultima Pasqua da reclusi e che la prossima si potrà finalmente passeggiare liberamente, ritrovando il gusto dello stare insieme, di rafforzare sentimenti di amicizia, di socialità e di solidarietà
La GiombOpinione
di Il Giomba

Andrà tutto bene(?)

È un anno intero, e anche qualcosa di più, che mi sento ripetere questa frase. Ma come faccio a pensare che andrà tutto bene?
Alpha Tauri
di Manlio Orobello

“Il Paradiso perduto“

Scendeva il crepuscolo mentre l’aereo si accingeva ad atterrare a Punta Raisi. La costa fra Carini e Capo Rama appariva già punteggiata dalle luci dei paesi e delle innumerevoli abitazioni che la costellano e che si riflettevano sempre di più nella cerchia dei monti, man mano che la luce del sole tendeva a scomparire.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin