Coronavirus, boom di contagi a Gela. Disposta la chiusura delle scuole :ilSicilia.it
Caltanissetta

le parole del sindaco

Coronavirus, boom di contagi a Gela. Disposta la chiusura delle scuole

di
17 Novembre 2020

Scuole chiuse e diverse piazze off limits a Gela, in provincia di Caltanissetta. Lo ha deciso il sindaco, Lucio Greco, dopo una serie di incontri con Prefettura, Azienda sanitaria provinciale e dirigenti scolastici. Una decisione sofferta, spiega il primo cittadino, presa dopo “le scene di assembramenti viste al lungomare e considerato il raddoppio nei contagi nelle scuole e in città“. L’obiettivo è “ridurre al minimo gli spostamenti – dice -, chiedere la sanificazione delle scuole, fare in modo che l’Asp completi lo screening, allinei i dati di contagi e classi in quarantena”.

Stop, dunque, alle attività didattiche, al mercato del martedì e a quello rionale di via Madonna del Rosario, ma l’ordinanza di Greco prevede anche la creazione di zone nelle quali non sarà permesso stazionare per i prossimi dieci giorni. A Gela i positivi hanno toccato quota 527 (+36 ricoverati), 17 i nuovi casi emersi nel weekend dallo screening destinato al mondo scolastico. Le classi in quarantena sono passate da 9 a 24.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il Presidente con le carte in regola

In una fase di scadimento della Politica ricordare Pier Santi Mattarella è come una boccata di ossigeno, un riconoscere che vi è stata, e quindi è possibile, una politica ispirata al bene comune, al buon governo e al progresso della propria terra

In ricordo del Gattopardo: un romanzo che ci aiutò a capire la Sicilia e i siciliani

L’11 novembre 1958, usciva per i tipi della casa editrice Feltrinelli, Il Gattopardo, capolavoro e unico romanzo di Giuseppe Tomasi principe di Lampedusa. Il successo editoriale, in parte inaspettato, fu eccezionale, le edizioni si susseguirono una dopo l’altra con un ritmo che si riscontra in pochissimi casi per quanto riguarda il nostro panorama editoriale
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin